HomeQuesitiQuesiti Arbitrali

Spiegazione

Quesito

Buongiorno.
Ho bisogno di un suo parere.
Ieri sera, durante il torneo locale, ho questa mano, seduto in Ovest:

Picche A J 9 2    Cuori K J 7 6 3    Quadri Q J 4 2   Fiori

Dopo il passo di Sud apro di 1Cuori, seguito da 1Picche di Nord; a questo punto la mia partner dichiara 3Fiori.
Io alerto il 3Fiori, che nel nostro sistema è un tentativo di manche fatto con 8-10 punti, 4carte di appoggio e singolo a fiori (mini-splinter).
Ovviamente, essendo io vuoto a fiori, mi viene il dubbio che la mia compagna si sia dimenticata, ma me lo tengo per me.
Sud ora mi chiede spiegazioni e io non so cosa fare.
Ho scelto di dire “Non rispondo alla tua domanda, a meno che facciamo allontanare la mia compagna prima della spiegazione, perché potrei fornirle un’informazione non autorizzata.”
Sud passa e io dichiaro di conseguenza: 3Quadri (anche se la mia compagna fosse singolo a fiori, questo non mi giova; se, ad esempio, avesse invece licitato 3Quadri avrei potuto concludere a 4Cuori).
Dopo il passo di Nord, la mia partner con 3 quadri e 2 cuori riporta a 3Cuori (non credo che abbia tratto nessun giovamento dal mio rifiuto a spiegare la licita).
Io sono un po’ in difficoltà ora, ma Sud mi trae dall’impiccio: in primis mi chiede ora di spiegare il significato di 3Fiori, cosa che io faccio, e poi dichiara 3Picche, su cui tutti passano, per 3Picche-1.
L’arbitro ha poi ovviamente convalidato il risultato, perché la spiegazione fornita era corretta.
La mia domanda è ora questa: come dovevo comportarmi al momento della richiesta di spiegazioni sul 3Fiori?
Dovevo dare la spiegazione secondo il sistema? Probabilmente il mio rifiuto a rispondere in prima battuta è di per sé un’INA, ma cosa dovevo fare, avendo la sicurezza al 100% che la dichiarazione era sbagliata? (gli avversari non possono avere 12 fiori e stare zitti).
Grazie mille
Gianni B.

Risposta di Manolo Eminenti e Carlo Galardini

Buongiorno Gianni,

la situazione che lei propone è delicata ma il suo dovere è di spiegare gli accordi di coppia. Il suo, seppur comprensibile, rifiuto iniziale potrebbe aver influenzato la mano. Per esempio Sud avrebbe potuto dire 3Picche subito, se avesse saputo del fit a cuori, e la sua compagna con il singolo nel colore (non conosciamo il diagramma ma immaginiamo una distribuzione 1237) avrebbe potuto competere a 4Fiori. Forse la sua compagna aveva una mano debole e non avrebbe dichiarato, ma tutto questo non è potuto avvenire perché agli avversari è stata negata la spiegazione del sistema. In generale lei deve spiegare l’accordo, anche se ipotizza, come nel caso proposto, che la compagna l’abbia dimenticato. Un metodo utilizzabile in queste situazioni è quello di prendere un foglio di carta e dare la spiegazione in forma scritta facendola leggere solo agli avversari. Ciò comunque costituisce, come lei hai osservato, un’informazione non autorizzata di per sé ma in generale la sua compagna non saprà cosa sia stato spiegato e avrà meno possibilità di incappare nell’applicazione dell’articolo 16.

Confidiamo che quanto sopra risponda alle sue domande ma ci preme analizzare il caso in maggior dettaglio per spiegare quanto restrittivi siano gli articoli che trattano le informazioni non autorizzate (Artt. 73C e 16B in questo caso). Nel caso specifico lei si preoccupa di spiegare la logica delle sue dichiarazioni ma lei non ha informazioni non autorizzate e ha perfettamente il diritto di fare una chiamata nell’ipotesi di un errore sistemico della sua partner.

È invece la sua compagna che non può usare le informazioni derivanti dalla sua spiegazione (o dal rifiuto di spiegare). L’informazione posseduta dalla sua partner è che probabilmente lei ha elementi per ritenere che il 3Fiori sia un errore e ciò la può portare a riflettere sul significato di 3Fiori senza intervento che sarebbe, immaginiamo, fit a cuori con la corta a fiori. Lei doveva dichiarare come se la sua chiamata fosse stata spiegata nel modo in cui lei l’aveva intesa, ossia un salto senza fit. In queste situazioni il cambio di colore dell’apertore è solitamente usato come un miglioramento del contratto con almeno la 5-5 rossa e l’impossibilità di giocare a fiori. In quest’ottica la tua compagna aveva a disposizione la logica alternativa di passo su 3Quadri. L’informazione non autorizzata l’ha aiutata invece a passare? Questo deve essere verificato con i giocatori del livello della tua compagna ma l’impressione è che sia così, perché l’incertezza sul significato di 3Quadri, legato al suo rifiuto a spiegare, può certamente aver indotto il ripiego in un porto sicuro. Dopodiché l’avversario facilmente avrebbe detto passo, visto che la spiegazione che deve avere è quella di fit e in quest’ottica la coppia EO sta giocando un fuori campo. In sostanza l’arbitro sarebbe dovuto intervenire, qualora il risultato nel contratto di 3Quadri, come sembra dal suo racconto, fosse risultato migliore per NS del 3Picche-1 ottenuto al tavolo.

Lei parla anche del fatto che la spiegazione data era corretta. Perché questo sia vero è necessario fornire all’arbitro una prova scritta della sequenza specifica (comprensiva dell’intervento avversario). Diversamente l’arbitro dovrà supporre spiegazione errata (Art. 21B1b) e attribuire un punteggio arbitrale nell’ipotesi che NS sappiano fin dall’inizio il significato inteso dalla tua compagna.

Confidando di aver sciolto i suoi dubbi e comunque disponibili per ulteriori chiarimenti,
la salutiamo cordialmente,

Carlo e Manolo

Redazione

Bridge D'Italia è la rivista ufficiale della Federazione Italiana Gioco Bridge

Potrebbero interessarti anche...

Leggi anche...
Close
Back to top button