CronacaFederbridgeHomeNazionale

Addaura e Reggio Emilia vincono il Campionato di Società Sportive a squadre 2024

Conquistano lo scudetto del Campionato di Società Sportive a squadre 2024 le Associazioni Bridge Addaura (serie Open) e Bridge Reggio Emilia (serie Femminile).

Nella serie Open, al tavolo decisivo sono approdate l’Associazione Bridge Addaura, rappresentata da Franco Cedolin, Mario D’Avossa, Luca De Michelis, Massimiliano Di Franco, Giuseppe Failla, Ida Gronkvist, Andrea Manno e Fulvio Manno e l’Associazione Il Bridge, rappresentata da Giovanni Donati, Giorgio Duboin, Fabrizio Hugony, Giacomo Percario, Antonio Sementa, Alfredo Versace, Francesco Saverio Vinci (schierati a Salsomaggiore), Alexio Blancato, Filippo Broccolino e Steve Hamaoui.

Addaura si è portata da subito in vantaggio. Gli avversari sono riusciti, nel corso dell’ultimo turno, a ridurre il divario, ma non a mettere a segno il sorpasso. Addaura si è assicurata la vittoria con il risultato finale di 117-102. L’Associazione di Palermo aveva già vinto lo scudetto nel 2022; aveva poi trasformato quella vittoria in una medaglia d’oro continentale, conquistando la Coppa dei Campioni d’Europa nel 2023 a Dubrovnik. Chi vince il Societario, infatti, si aggiudica il diritto di rappresentare l’Italia nella European Champions’ Cup dell’anno successivo (a patto che la nostra nazione acquisisca la possibilità di accedere all’evento, in base al risultato dei Campionati europei per rappresentative nazionali).

Per il terzo gradino del podio hanno incrociato le carte l’Associazione Palcan Bridge, rappresentata da Bernardo Biondo, Amedeo Comella, Fabio Lo Presti, Francesco Mazzadi, Stefano Sabbatini e l’Associazione Bridge Bologna, rappresentata da Giuseppe Tamburi, Stefano Caiti, Maurizio Pattacini, Giovanni Genova (schierati a Salsomaggiore), Alessandro Andreoli, Vittorio Coraducci, Marco Dalla Verità, Riccardo Danieli. Con il risulato di 109-99,5, si è assicurata il bronzo l’Associazione Bridge Bologna.

Nella serie Femminile, sono approdate in finale le Associazioni Bridge Reggio Emilia, di Carla Gianardi, A. Rita Gibertoni, Monica Mainoldi, Enza Rossano, Dilek Yavas, Irem Ozbay e TOP ONE, di Monica Aghemo, Monica Buratti, Caterina Burgio, Margherita Costa, Antonella Novo, Elena Ruscalla.

Reggio Emilia ha prevalso con il risultato di 109,5-68, conquistando così il nono scudetto del Societario a squadre femminili! Le precedenti vittorie risalgono al 2007, 2008, 2011, 2012, 2015, 2017, 2018, 2020. Da notare che Reggio Emilia, nel Femminile, ha vinto anche ben 4 scudetti consecutivi a coppie: nel 2017 con Rosetta-Vanuzzi, nel 2018 con Baroni-Paoluzi, nel 2019 con Marceddu-Stegaroiu, nel 2021 con Burgio-Rossano (l’edizione 2020 non si è disputata a causa della pandemia).

Anche nella serie Femminile la squadra vincitrice acquisisce il diritto di rappresentare l’Italia nella European Champions’ Cup dell’anno successivo (a patto che la nostra nazione acquisisca la possibilità di accedere all’evento, in base al risultato dei Campionati europei per rappresentative nazionali).

Nella finale per il terzo posto si sono affrontate l’Associazione Idea Bridge Torino (precedente detentrice del titolo), con Claudia Castignani, Margherita Chavarria, Federica Dalpozzo, Valentina Dalpozzo, Eleonora Duboin Marzulli, Simonetta Paoluzi (presenti a Salso), Franca Gay e l’Associazione Palcan Bridge, con Gianna Arrigoni, Paola Cannavale, Angela De Biasio, Luigina Gentili, Cristina Golin, Gabriella Olivieri, Claudia Pomares, Vanessa Torielli (schierate a Salsomaggiore), Caterina Ferlazzo Lumia, Gabriella Manara e Vera Tagliaferri. Si è assicurata il bronzo, con il punteggio 126,5-49, l’Associazione Idea Bridge Torino.

Francesca Canali

Francesca Canali da alcuni anni è responsabile della trasmissione Vugraph durante i Campionati. Da Gennaio 2013 collabora con la sala stampa della FIGB.

Potrebbero interessarti anche...

Back to top button