CronacaEsteraFederbridgeHome

European Winter Games 2023

Si chiamano “European Winter Games”, ovvero “Giochi invernali d’Europa”, perché erano originariamente programmati per Febbraio. Dopo la pandemia, la manifestazione promossa dalla EBL (European Bridge League, Lega Europea di Bridge) torna in calendario: si giocherà a partire da domani e fino a giovedì 27 Aprile. Nonostante sia ormai Primavera inoltrata, l’evento mantiene la sua dizione originale… e forse è giusto così. Infatti, la località in cui si svolgeranno – Tignes, in Francia – è tutto meno che l’immagine della bella stagione. In quello che è uno dei Comuni più alti d’Europa (oltre 2100 metri), il termometro registra oggi 1 °C e la cittadina è ricoperta da un soffice manto nevoso. D’altra parte, Tignes è una delle destinazioni sciistiche più prestigiose d’Europa, con prezzi veramente da capogiro in alta stagione, e in questa occasione resa più abbordabile per i bridgisti grazie all’importante sponsorizzazione di Pierre Zimmermann, il mecenate svizzero che ha fortemente voluto l’introduzione degli European Winter Games nell’ormai lontano 2016. Il contratto firmato fra Zimmermann e la EBL prevedeva l’organizzazione di 5 edizioni e quella di quest’anno sarà la quarta.
Si terranno due eventi: la Coppa “Les Etincelles” e il Trofeo “GCK” (Les Etincelles, catena alberghiera, e GCK, che produce materiale elettrico e promuove soluzioni relative al trasporto a idrogeno sono altri due sponsor della manifestazione).

La Les Coppa Etincelles, che inizierà domani, prevede una prima fase di qualificazione, articolata su 12 turni, con formula Swiss. Sarà seguita da una fase a KO, a partire dagli ottavi di finale.
Al momento sono iscritte 47 rappresentative, con giocatori provenienti da 27 nazioni, fra cui l’Italia. Cinque squadre includono nostri connazionali: Bernal (con schierati Madala, Sementa e Versace insieme al capitano Francisco Bernal, colombiano residente negli USA), Calandra (con Emanuela Calandra, Bocchi, A. Buratti, Duboin, Fruscoloni e Hamaoui), Frenna (con Aghemo, Baroni, M. Buratti, Cuzzi e Fusari), Multon (con Donati – Percario insieme al campione francese Multon, ai greci Delimpaltadakis – Vroustis e all’americana Kiki Ward-Platt) e Seoul (con Manno – Di Franco, freschi vincitori del torneo a squadre BAM di Buenos Aires, schierati a Tignes con i compagni coreani Kang, D. Kim, H. Y. Kim e Roh).

Le rappresentative che domenica sera non rientreranno fra le 16 qualificate per i KO, ed eventuali altri squadre che raggiungeranno Tignes nei prossimi giorni, potranno prendere parte al Trofeo GCK, che inizierà lunedì 24 Aprile. Questa seconda competizione si svolgerà con formula Board-a-Match.

Francesca Canali

Francesca Canali da alcuni anni è responsabile della trasmissione Vugraph durante i Campionati. Da Gennaio 2013 collabora con la sala stampa della FIGB.

Potrebbero interessarti anche...

Leggi anche...
Close
Back to top button