FederbridgeHomeTornei e Festival

Bridge sotto le stelle a Chiavari

Il bridge sotto le stelle agostano è una gradita ricorrenza, a Chiavari. Pensate: edizione numero 26 (quanti possono vantare una consimile longevità di servizio?), senza nemmeno pagare dazio alla pandemia. Chiavari è uno dei pochissimi tornei a vantare sia l’edizione 2020 che quella 2021, ormai incombente.
Si gioca infatti il 1 agosto, domenica, con inizio alle ore 19 e conclusione presumibilmente intorno alle 23 (si giocheranno 28/30 board). L’invito a partecipare è forse un po’ tardivo perché siamo vicini al sold out, al tutto esaurito: al momento in cui scrivo devono esserci ancora se non erro 3 posti liberi, perché per ovvi motivi precauzionali il numero dei tavoli è limitato. E tuttavia sappiate che, a parte il fascino del week-end in riviera, che ha sempre un suo perché, verrete coccolati anche stavolta dall’accoglienza impeccabile dei chiavaresi, dall’aperitivo di benvenuto offerto dai padroni di casa dell’Associazione Bridge Chiavari (il nuovo consiglio direttivo ha messo entusiasmo e passione almeno pari al precedente), al sito di gioco, che è – come l’anno scorso – la bellissima piazza Mazzini, dominata dallo splendido palazzo di giustizia. Il generoso contributo della Federazione e del Comitato Regionale consentirà agli organizzatori, malgrado le inevitabili ingenti spese dovute all’adozione di tutte le precauzioni necessarie, di offrire un motivo di interesse anche a chi, più che dall’interesse architettonico dei portici chiavaresi, è attratto principalmente dalla vile pecunia. Dunque, credete a me, quale che sia la molla che vi spinge, vale la pena di affrettarsi se avete ancora spazio nel carnet del vostro fine settimana.
Il presidente chiavarese, Antonio Muzzini, si è poi scoperto un talento di organizzatore davvero invidiabile. Intanto – e scusate se è poco – ha ottenuto per il suo torneo il patrocinio ufficiale della regione Liguria, con il riconoscimento di manifestazione culturale di interesse pubblico. E poi, dico, pure le sedie nuove dal comune si è fatto comprare; e te lo racconta con aria distratta, quasi scusandosi che siano semplici seggiole di plastica ignifuga e non poltroncine Luigi Quattordici (ma chissà, l’anno prossimo…). Anche il sindaco interverrà per un saluto, e forse perfino alla premiazione.
L’organizzazione rispetterà rigorosamente il protocollo anti Covid stabilito dalla FIGB: dunque mascherine, sanificazione, distanziamento e quant’altro servirà per farci passare la consueta domenica di divertimento e agonismo in barba al dannato virus.

Enrico Guglielmi

Enrico Guglielmi (GGC001, Tennis Club Genova), socio agonista, scrive per Bridge d'Italia e per BDI Online articoli e commenti sui principali avvenimenti agonistici nazionali e internazionali

Potrebbero interessarti anche...

Back to top button