CronacaEsteraFederbridgeHome

Transatlantic Seniors Cup: gli Azzurri mancano la finale per 1 IMP

“Every IMP counts” (ogni IMP conta) è un modo di dire spesso riportato nelle pubblicazioni di Bridge.
Oggi ne comprendiamo bene il senso. Un solo IMP taglia i Senior Azzurri fuori dalla finale della prestigiosissima competizione Transatlantic Seniors Cup, dove le più forti squadre al mondo si sono affrontate sin dal 18 Gennaio.
Molte di queste corazzate di Campioni assoluti hanno abbandonato le speranze di vincere diversi giorni fa, quando è iniziata la fase a KO. Ma non i nostri (Supervisor dell’Italia Senior Francesco Parolaro, coach Franco Baroni, giocatori Andrea Buratti, Amedeo Comella, Giuseppe Failla, Sergio Freddio, Virgilio Gagliardi, Franco Garbosi, Gianpaolo Guermani, Berardino Mancini, Aldo Mina, Ruggero Pulga, Stefano Sabbatini e Paolo Uggeri), approdati fino alla semifinale.

La Turchia era una rappresentativa fortissima, ma, come abbiamo dimostrato, alla nostra portata. Ancora dopo il terzo tempo di gara eravamo in vantaggio, ma l’allungo dei Turchi nel quarto e ultimo segmento è stato decisivo. Vi diremo di più: a due mani dalla fine, ancora eravamo in testa, finché due surlevée a 3SA, a fronte delle nove prese nell’altra sala, hanno determinato il sorpasso al penultimo board. 80-81 il risultato finale.

Ogni IMP conta, così come conta ogni presa, e alla fine, quando il divario è così misero, conta anche innegabilmente un pochino la fortuna.

In Finale, i nostri avversari della Turchia affronteranno USA3 LEVINE.
Gli Azzurri si sono uniti al torneo Swiss in corso per definire la terza posizione della classifica del torneo.

Francesca Canali

Francesca Canali da alcuni anni è responsabile della trasmissione Vugraph durante i Campionati. Da Gennaio 2013 collabora con la sala stampa della FIGB.

Potrebbero interessarti anche...

Leggi anche...

Close
Close