CronacaEsteraFederbridgeHome

Gli Azzurrini vincono il Leszek Nowak Memorial

Ancora una volta applaudiamo gli Azzurri, in questo caso gli “Azzurrini”. Lo facciamo dalle nostre case: centinaia, migliaia di solitari battiti di mani, che anche sommati non si trasformano in un fragoroso applauso, a causa della distanza a cui siamo purtroppo ancora obbligati. Ma i nostri ragazzi ci hanno dimostrato che uno, più uno, più uno… fa ancora, sempre e comunque una squadra. La grande squadra Azzurra.

Cristina Brusotti, Alessandro Carletti, Luca Draghi, Oslo Gardenghi, Antonio Lombardi, Matteo Lombardi, Alberica Montesanti e Claudia Scopelliti, guidati dal coach Dario Attanasio, hanno accolto con entusiasmo l’occasione di allenamento offerta dalla PBU (Polish Bridge Union), l’organizzazione nazionale di Bridge in Polonia. Una due giorni di Bridge dedicata ai giovanissimi bridgisti di tutto il mondo e costituita da due eventi a squadre (per rappresentative under 21 e per rappresentative under 16) e uno a coppie (under 21 e under 16 in questo caso giocavano lo stesso evento). Ovviamente, inevitabilmente, inesorabilmente da disputarsi online. Perché, in questo paradossale 2020, è nel mondo “virtuale” che avvengono gli incontri più “concreti”. Le gare si sono svolte Sabato 12 e Domenica 13 Dicembre.

I nostri ragazzi ci hanno messo la stessa buona volontà di sempre: di quando ficcavano le divise Azzurre nelle valigie, il mazzo di carte nello zaino e partivano per avventure internazionali, dichiarando smazzate anche nei corridoi dei treni, sui sedili dei pullman, sui tavolini degli aerei.

Senza sapere quando si reincontreranno di persona (e si ritroveranno un po’ cambiati e cresciuti), in questi mesi sono sempre stati fedeli al loro impegno verso il vivaio Azzurro e non hanno mai interrotto gli allenamenti con i loro coach. Fortunatamente, esistono ancora occasioni per raccogliere il frutto di impegno e studio, e per dare anche agli esordienti l’opportunità di provare l’emozione di difendere i nostri colori.

Eccoci quindi ben due volte sul gradino più alto del podio del torneo “Leszek Nowak Memorial”. Prima nella gara a squadre, in cui dal terzo al nono turno siamo sempre stati in testa alla classifica, e abbiamo infine tagliato il traguardo con un totale di 118.07 VP, quasi 14 VP di vantaggio sui secondi, l’Ungheria, mentre il terzo posto è stato conquistato dalla Svezia. Poi nella gara a coppie, in cui Alessandro Carletti e Matteo Lombardi hanno registrato più del 75%, staccando di 11 punti percentuale i secondi classificati, i polacchi Bukat-Trojak, seguiti dagli indonesiani Faidhul-Micho.

Ringraziamo la Polish Bridge Union per aver organizzato questo evento e porgiamo loro le nostre condoglianze per la scomparsa di Leszek Nowak, coach e capitano delle nazionali giovanili della Polonia dal 2002 al 2014, alla cui memoria è stato dedicato il torneo.

Francesca Canali

Francesca Canali da alcuni anni è responsabile della trasmissione Vugraph durante i Campionati. Da Gennaio 2013 collabora con la sala stampa della FIGB.

Potrebbero interessarti anche...

Close