FederbridgeHomeQuesitiQuesiti Arbitrali

Sistemi “Rossi”

Ciao Antonio,
approfitto della tua gentilezza e competenza per un quesito NON URGENTE.

A volte capita in Mitchell “regionali” – dunque NON locali di Associazione – che ci siano una o più coppie che giocano dei sistemi definibili ROSSI per l’altissimo grado di artificialità.

Mentre per i tornei a squadre non ho nulla da eccepire, perché si ha il tempo di stabilire le contromisure, in un Mitchell questo non è possibile, visto che a licita iniziata gli avversari non possono dialogare per stabilire alcune convenzioni “ad hoc”. E comunque non ci sarebbe il tempo, se tutte le coppie dovessero stabilire le contromisure.

Vero è che chi gioca sistemo Rossi dovrebbe:

  • Comunicarlo alla Direzione in modo preventivo
  • avere due carte delle convenzioni con il il sistema al completo

Il 70% (per difetto) dei partecipanti non è interessato, perché comunque non ha licite difensive su aperture convenzionali (Tipo 2Quadri Multi). Ma chi lo fosse non è in grado di difendersi.

COSA può o deve fare chi ha organizzato il torneo e l’Arbitro in nome per conto?

Credo che siano obbligatori i punti 1 e 2 (il punto 3 non saprei).

  1. Avvisare prima dell’inizio del torneo che chi giocasse sistemi ROSSI deve depositare il sistema presso la Direzione?
  2. Che debbono avere DUE carte delle convenzione che illustrino il sistema sul significato delle licite , ma anche soprattutto cosa ESCLUDONO
  3. Obbligare chi giocasse un sistema ROSSO ad informare le coppie avversarie (prima che il gioco inizi) e lasciare il tempo per trovare le contromisure (quanto? Cinque minuti, dieci minuti…?)

Ma questo non toglie il vantaggio ( secondo me illecito nei Mitchell Regionali) di chi gioca sistemi ROSSI.

L’Arbitro potrebbe stabilire anche che:

  • Sono proibiti sistemi ROSSI? Penso che sia illegittimo. LEGITTIMO SOLO SE nella locandina INVITO fosse già specificato
  • Informare che in caso di un minimo dubbio su un vantaggio dovuto al sistema verrà attribuito un punteggio arbitrale?

E’ ovvio che se anche una sola parte dei partecipanti decidesse di stabilire le contromisure , il Torneo durerebbe una settimana in vece di un pomeriggio

Ti ringrazio in anticipo per la seccatura
Ciao,

Giacomo Zoppi

Risponde Antonio Riccardi

Ciao Giacomo,
un sistema “rosso”, nonostante il nome altisonante, non è nulla di eccezionale. E’ infatti un sistema naturale sul quale sono state inserite un certo numero, più o meno abbondante di convenzioni permesse.

Per essere più chiaro non può essere un sistema a base “Passo Forte” (HUM) e non può contenere alcuna Brown Sticker.

Nella sostanza ti troverai di fronte a uno o più dei seguenti gadget:

  •  2Fiori o 2Quadri Multicolor
  • Aperture tra 2Fiori e 3Picche che comprendono una versione debole il cui palo comunque deve essere conosciuto
  • Aperture o risposte in sottocolore
  • Risposte convenzionali

Personalmente ritengo sia più complesso giocare contro il Fiori Forte che contro un sistema rosso.

E’ vero che ognuno ha il proprio sistemino ma è altrettanto vero che gli accordi da prendere sono in fondo pochi e una particolare attenzione deve essere solo dedicata al significato del Contro di una dichiarazione avversaria che non mostra il possesso del seme dichiarato ma, come il Contro ad una risposta 2Quadri transfer sull’apertura di 1SA mostra il possesso del seme di quadri, la stessa cosa si può fare, ad esempio, in situazioni simili magari riservando la surlicita del seme realmente posseduto dall’avversario per descrivere un Contro informativo.

Gli avversari di chi apre 2Fiori o 2Quadri Multi sono poi particolarmente protetti, infatti tu hai il diritto di prepararti una difesa scritta e PUOI !!!!! consultarla al tavolo.

Perciò:

  • Non c’è necessita di avvertire preventivamente la Direzione del Torneo
  • C’è l’obbligo, ma questo vale anche per te pur se giochi un normale naturale, di arrivare al tavolo con la Convention Card (due se giochi coi sipari)

Il presentarsi senza Convention determina già il fatto che in caso di errata spiegazione (non potendo verificare quale sia quella giusta) l’arbitro sceglierà la più penalizzante per la coppia colpevole (ma ricordati che oltre a una errata spiegazione, per intervenire occorre che ci sia stato un danneggiamento).

Tutti gli interventi da te proposti non possono essere realizzati ma, personalmente, ritengo tu stia enfatizzando un problema in realtà non così estremo.

Antonio Riccardi

Redazione

Bridge D'Italia è la rivista ufficiale della Federazione Italiana Gioco Bridge

Potrebbero interessarti anche...

Close