Concorso DichiarativoConcorso Dichiarativo 2014HomeQuarta tappa

Concorso Dichiarativo 2014: Quarta tappa, quiz 8

tappa3-8_art

Ecco le soluzioni della quarta tappa del Concorso Dichiarativo 2014, promosso da Marina Causa. Per risolvere i quiz del Concorso si utilizza il sistema Quinta Italiana. 

[message_box title=”QUIZ 8″ color=”yellow”]

tappa4quiz8

[/message_box]

[message_box title=”Risposte” color=”green”]

4Picche: 5 Esperti, 16 partecipanti
4Quadri: 2 Esperti, 26 partecipanti
4SA: 2 Esperti, 9 partecipanti
4Cuori: 4 Esperti, 135 partecipanti
5Fiori: 1 Esperto, 16 partecipanti

[/message_box]

Quiz scolastico. La sequenza iniziale 1Fiori – 1Quadri – 2Quadri promette 5+ Fiori e 4 Quadri (con 4-4 minore si apre 1Quadri). Nord prosegue con 2Picche, naturale o valori, e Sud è tenuto a questo punto alla descrizione dei suoi resti, o meglio della vocazione delle sue carte : può dire 2 SA con le 2-2-4-5 o le 1-3-4-5 con fermo a Cuori adatto, 3Cuori con la 1-3-4-5 (e CuoriAxx), 3Picche con tre carte (3-1-4-5), 4Fiori con la 6-4 e infine 4Quadri se impossibilitato a qualunque replica di quelle citate. Queste dichiarazioni a livello 2/3 si definiscono Fragment Bid e vanno privilegiate alle Cue Bid nel senso che devono precederle. Spesso, come in questo caso, le Fragment producono una dichiarazione di controllo implicita: se 3Picche promette tre carte nel colore, il singolo di Cuori è garantito. Occorre sottolineare che la dichiarazione 3Picche promette tre carte ma non il controllo, che può essere verificato al giro successivo. Gli Esperti che dichiarano 4Cuori ribadiscono un controllo nel colore già implicitamente descritto e sono probabilmente in attesa dell’eventuale 4Picche.
Clair e Cerreto tengono la licita più bassa possibile (una buona strategia in molti casi ) e dichiarano 4Quadri, in attesa del 4Cuori per proseguire con 4Picche.
Clair: “il singolo Cuori l’ho già dato e ho carte giuste per lo Slam.”
Chi ritiene le carte non giuste, ma di più, sono Bocchi e Hamaoui: “4SA; se Nord ha quattro carte chiave ne gioco 7, altrimenti 6.” Too much bidding. Il più pessimista è Di Bello che dichiara 5Fiori. Per finire ecco i più scolastici: Lanzarotti: “4Picche non ne vedo altre.”
Attanasio: “il singolo di Cuori l’ho già dato grazie al brillante 3Picche.”
Moritsch: “se dicessi 4Cuori prometterei A secco o chicane.”
Terminiamo con una più che legittima chiosa di RossanoVivaldi: “nelle varie fasi del concorso ci siamo attenuti alla Convention Card, spesso rimanendo penalizzati dai Registi non in linea con essa. Studiate di più! 4Picche è la nostra risposta” e questo vale anche per i Solutori che possono trovare nelle pieghe di Quinta Italiana ottimi spunti per raffinare il loro Bridge naturale.

[message_box title=”Punteggi” color=”green”]

4Picche: 100 punti
4Quadri: 100 punti
4SA: 90 punti
4Cuori: 60 punti
5Fiori: 30 punti

 [/message_box]

[message_box title=”Il vincitore è… Fulvio Manno!” color=”red”]

Il titolo di miglior solutore di questa edizione del Concorso Dichiarativo – Quinta italiana va Fulvio Manno, di Palermo, anche componente del Collegio Nazionale Gare. Fulvio ha totalizzato il ragguardevole punteggio di 3030, dunque una media di 94.7 punti per ogni quesito (su 100 a disposizione).
Secondo per davvero pochi punti, una mezza licita si potrebbe dire, Michele Percacciante, di Firenze.

[/message_box]

Francesca Canali

Francesca Canali da alcuni anni è responsabile della trasmissione Vugraph durante i Campionati. Da Gennaio 2013 collabora con la sala stampa della FIGB.

Potrebbero interessarti anche...

Back to top button