HomeQuesiti

Cartellino sbagliato: la licita continua?

utenteCaro Maurizio,innanzitutto buone feste,
il problema è questo: primo di mano, con distribuzione 1-5-3-4 e 13 punti apro di 1Cuori. Passo a sinistra, il mio dichiara 1SA, l’avversario Passa e io mi accingo a mettere il cartellino 2Fiori, quando mi accorgo che il primo cartellino che avevo messo non era 1Cuori ma 1Picche. Chiamo l’Arbitro, che mi invita lontano dal tavolo e gli spiego l’accaduto. Mi si risponde che la licita deve proseguire anche se ho inavvertitamente aperto con una sola carta di Picche. Tornato al tavolo, sono Passato e gli avversari hanno giocato 4Picche: sul mio Passo, è arrivato il Contro a sinistra, poi Passo, 2SA, Passo, 4Picche. Ti chiedo: è normale fare proseguire la licita dopo una evidente svista?
Grazie e ancora tanti auguri
Piergiorgio Fiocca (FCG001, Bridge Lecce)

Maurizio Di SaccoCiao Piergiorgio,
la risposta è positiva nel caso, ma non in generale: l’Articolo 25 del Codice di Gara, paragrafo A, ci dice infatti che una chiamata involontaria può essere corretta fino a che il compagno non abbia effettuato una chiamata.
Non era purtroppo così nel tuo caso – il tuo dirimpettaio aveva infatti già detto 1SA – ma in altri, sì.

ARTICOLO 25 – CAMBI DI CHIAMATA LEGALI E ILLEGALI
A. Chiamata involontaria
1. Sino a quando il compagno non abbia fatto una chiamata, un giocatore potrà sostituire una chiamata involontaria con quella che invece intendeva effettuare, ma solo se lo faccia, o tenti di farlo, senza una pausa per pensare. La seconda (volontaria) chiamata rimarrà, e sarà soggetta all’Articolo appropriato.
2. Nessuna sostituzione di chiamata può mai essere consentita qualora il compagno abbia effettuato una chiamata successiva.
3. Qualora la licitazione termini prima di raggiungere il compagno del giocatore coinvolto, non potrà esserci nessuna sostituzione di chiamata dopo la fine del periodo licitativo (vedi Articolo 22 del Codice di Gara).
4. Se viene permessa una sostituzione di chiamata, l’avversario di sinistra può ritirare qualunque chiamata egli abbia fatto basandosi sulla prima chiamata. Le informazioni derivanti dalla chiamata ritirata sono autorizzate solo per la sua linea.
Non vi saranno ulteriori rettifiche.
B. Chiamata volontaria
1. Una chiamata sostitutiva, non permessa secondo quanto disposto in A., può essere accettata dall’avversario di sinistra del colpevole (viene accettata se l’avversario di sinistra chiama intenzionalmente sulla base di essa). La prima chiamata viene allora
ritirata, la seconda rimane e la licitazione continua.
2. Con l’eccezione di quanto disposto al punto 1, una sostituzione di chiamata non permessa dai dettati della lettera A viene cancellata. La chiamata originale rimane e la licitazione continua.
3. L’Articolo 16 del Codice di Gara, paragrafo D si applica a tutte le chiamate ritirate o cancellate.

Se vuoi approfondire l’argomento, ti invito a leggerti il documento sull’Articolo 25 del Codice di Gara pubblicato nell’Area “Arbitri” del sito federale.
Cordiali Saluti e Auguri,
Maurizio Di Sacco

contatti

Maurizio Di Sacco

Maurizio Di Sacco (DSZ003, Bridge Villa Fabbriche) è Arbitro Capo di FIGB, WBF, EBL, CAC (Center American & Caribbean), CSB (Confederation Sudamericana De Bridge) e Direttore della Scuola Arbitrale di FIGB ed EBL. Anche membro del WBF Laws Committee, Maurizio è uno dei più autorevoli arbitri del mondo. Anche il suo palmares come giocatore è più che invidiabile: ha giocato ai massimi livelli fino al 2002, conquistando a livello nazionale un titolo italiano, un argento in eccellenza, diversi piazzamenti in Coppa Italia e numerosi primi posti in tornei naizonali. A livello internazionale ha raggiunto la finale di un Campionato Mondiale e di uno Europeo.

Potrebbero interessarti anche...

Back to top button