HomeQuesiti

Deviazione dal sistema

Maurizio,
ho bisogno di esporti un caso successo al simultaneo GP di giovedì sera (28 agosto, ndr); se riesci a darmelo per tempo modificherò il risultato in base al tuo parere.
La mano è la numero 14, che ti riporto:

12Fiori = spiegato come Gazzilli
23Fiori = spiegato come massimo 7 punti e sei carte di Fiori, minimo cinque

Nord ha attaccato piccola Cuori e il dichiarante ha preso di Re; ha quindi fatto girare la PiccheQ, che è stata vinta dal Re di Sud. In presa con il Re, Sud ha deciso di continuare a giocare Picche con l’intento di inchiodare il dichiarante al morto e quest’ ultimo, con la caduta della QuadriQ seconda, ha fatto tutte le prese.
Alla vista della consistenza delle carte di Fiori del dichiarante, Sud mi ha chiamato al tavolo considerandosi danneggiato e reclamando la correzione del risultato in 3SA-1.

Appurato che la coppia ha negli accordi la convenzione Gazzilli, ho ritenuto che la linea Nord/Sud avesse avuto le spiegazioni previste dal sistema e pertanto da questo punto di vista non avevano diritto al risarcimento. Sud ha replicato che (conoscendo molto bene la Gazzilli e di questo ne sono certo) la risposta corretta sarebbe dovuta essere 2Picche e non 3Fiori, che era di fatto una psichica protetta da sistema e che per questo motivo aveva diritto al risarcimento del danno subito.

Personalmente mi sono convinto che, ammesso che la deviazione dagli accordi di coppia fosse da considerarsi “grossolana” (avendo Ovest solo quattro carte delle cinque minime promesse dalla spiegazione), non intravedevo i presupposti per considerare la licita di 3Fiori come fatta con lo scopo di ingannare gli avversari. Ovest mi ha infatti detto che aveva preferito scegliere il 3Fiori al 2Picche perché se il compagno avesse avuto la 5-4 Picche/Fiori avrebbe preferito giocare nel fit 4-4, mentre se avesse avuto la mano forte, avendo 7 punti sarebbe stato disposto ad accettare di giocare manche; inoltre ha detto che riteneva che da sistema potesse dichiarare 3Fiori anche con quattro carte.
In base a queste considerazioni ho deciso di confermare il risultato, riservandomi di modificarlo entro lunedì se riuscivo ad avere il tuo parere.

Spero di essere stato chiaro e come sempre grazie per il tuo prezioso aiuto
Gianni Castelli

Ciao Gianni,
il risultato non può certo essere toccato, dato che non solo non si tratta di una “psichica protetta dal sistema”, ma nemmeno di una psichica, come tu hai correttamente descritto.
Per quanto riguarda il primo aspetto, in 3Fiori non c’era alcuna protezione: Ovest rischiava infatti che il compagno saltasse a 5Fiori, o anche che prendesse iniziative verso lo Slam, magari con l’appoggio secondo (3Fiori garantisce di norma la sesta).
Per quello che riguarda il secondo, le ragioni di quella licita sono evidentemente di malintesa (da parte del giocatore) origine tecnica.
Cari Saluti,
Maurizio Di Sacco

contatti

Maurizio Di Sacco

Maurizio Di Sacco (DSZ003, Bridge Villa Fabbriche) è Arbitro Capo di FIGB, WBF, EBL, CAC (Center American & Caribbean), CSB (Confederation Sudamericana De Bridge) e Direttore della Scuola Arbitrale di FIGB ed EBL. Anche membro del WBF Laws Committee, Maurizio è uno dei più autorevoli arbitri del mondo. Anche il suo palmares come giocatore è più che invidiabile: ha giocato ai massimi livelli fino al 2002, conquistando a livello nazionale un titolo italiano, un argento in eccellenza, diversi piazzamenti in Coppa Italia e numerosi primi posti in tornei naizonali. A livello internazionale ha raggiunto la finale di un Campionato Mondiale e di uno Europeo.

Potrebbero interessarti anche...

Back to top button