HomeQuesiti

Licita sbagliata, spiegazione corretta

Gentile Maurizio
So bene che molto spazio dedichi al tema che è oggetto della mia richiesta, e che già molti utilissimi esempi sono disponibili al riguardo.
Mi permetto, ugualmente, di sottoporti la smazzata allegata (Simultaneo Light) sperando di non rubarti tempo prezioso.
Oggetto del contendere è la licita di Ovest che sull’apertura di 2SA del partner prima ha licitato 3Quadri transfer per le Cuori e poi 3Picche spiegato come naturale.
Questa la sequenza completa:


Sud ha attaccato di PiccheA ritenendo probabile un taglio del compagno e il contratto è stato mantenuto con un ottimo punteggio per Est – Ovest.
Accertato che la spiegazione del 3Picche corrisponde a quanto previsto dal sistema ho ritenuto di confermare il risultato (decisione accettata senza alcuna protesta).
Ovest ha spiegato che, ritenendo fissata l’atout a Cuori, 3Picche fosse una Cue Bid.
Nella fattispecie mi è parso opportuno ricordare a Ovest che avrebbe dovuto al termine della dichiarazione chiamarmi per avvertire gli avversari che avevano ricevuto una spiegazione fuorviante sia pure corretta per “sistema”.
Grato per ogni chiarimento, ti saluto con stima e simpatia.
Lucio Feole (FLC008, Planet Bridge)

Ciao Lucio,
nessuna rapina del mio tempo 🙂 anche se è vero che non me ne rimane molto.
Nel merito, hai fatto benissimo a lasciare il risultato al tavolo, visto che l’Articolo 75 del Codice di Gara, paragrafo C, prevede espressamente che non siano dovuto alcun risarcimento quando la spiegazione sia corretta, ma sbagliata la licita (salvo applicazione di 75A, ma non è certo questo il caso).
Tuttavia, almeno formalmente hai fatto male a dire ad Ovest che avrebbe dovuto avvertire gli avversari, e questo per lo stesso principio che sta alla base di 75C: un giocatore ha il diritto di conoscere il sistema avversario, ma non gli errori eventualmente commessi in applicazione dello stesso.
Dico “formalmente”, perché posso capire un richiamo del genere a livello di circolo, dove si deve fare sempre il possibile per mantenere un’atmosfera più tranquilla e piacevole possibile.
Ricambio le gentili espressioni,
Maurizio Di Sacco

Maurizio Di Sacco

Maurizio Di Sacco (DSZ003, Bridge Villa Fabbriche) è Arbitro Capo di FIGB, WBF, EBL, CAC (Center American & Caribbean), CSB (Confederation Sudamericana De Bridge) e Direttore della Scuola Arbitrale di FIGB ed EBL. Anche membro del WBF Laws Committee, Maurizio è uno dei più autorevoli arbitri del mondo. Anche il suo palmares come giocatore è più che invidiabile: ha giocato ai massimi livelli fino al 2002, conquistando a livello nazionale un titolo italiano, un argento in eccellenza, diversi piazzamenti in Coppa Italia e numerosi primi posti in tornei naizonali. A livello internazionale ha raggiunto la finale di un Campionato Mondiale e di uno Europeo.

Potrebbero interessarti anche...

Leggi anche...
Close
Back to top button