ArticoliFestival di MontegrottoFestival di Montegrotto 2014HomeRegioni ArticoliTecnicaVeneto

A Montegrotto l’arma del delitto è una smorfia

pesce2

Al torneo a Coppie Miste e Signore di Montegrotto ancora una volta è richiesto l’intervento dell’Arbitro per un’INA, un’Informazione Non Autorizzata.

2014_03_19_m6

12Fiori = monocolore di Fiori oppure bicolore Fiori/nobile

Est attacca con l’PiccheA. Successivamente torna Picche per il taglio del compagno.
Ovest incassa l’QuadriA. Su questa carta Est si lascia sfuggire una smorfia.

Quando Ovest gioca Fiori, il dichiarante chiama l’Arbitro.

Secondo Nord, Ovest ha colto l’espressione stizzita di Est sull’QuadriA e ha conseguentemente intuito che questi potesse tagliare a Fiori.

La decisione dell’Arbitro, Carlo Galardini:

Carlo GalardiniLa prima cosa che l’Arbitro deve chiedersi è:

cosa sarebbe avvenuto senza l’Informazione Non Autorizzata?

In realtà Ovest dovrebbe sapere che Est taglia a Fiori, poiché dalla dichiarazione si evince che Nord ha almeno 5 carte di Fiori e al morto è scesa la quarta nel colore.

In presa dopo aver tagliato a Picche, ha dimostrato di essere distratto, in quanto non è tornato subito Fiori (ritorno che avrebbe fatto cadere il dichiarante di due prese). Si può quindi supporre che, sull’QuadriA, l’INA abbia influito sulla sua scelta di tornare nel colore.

Pertanto il risultato della mano viene cambiato in modo congruente con l’ipotesi di un ulteriore ritorno a Quadri dopo aver incssato l’Asso.

L’Arbitro ha la certezza che ci sia stata un’INA?
Nel caso specifico Est ha ammesso di aver fatto spontaneamente una smorfia e si è subito scusato del gesto involontario, quindi questo punto non è in discussione. Se invece il giocatore avesse negato di aver fatto espressioni particolari, l’Arbitro sarebbe stato in difficoltà: dal momento che Ovest ha dichiarato che stava giocando a testa bassa, si sarebbe trattato della parola di un giocatore (Nord) contro quella di un altro (Est). Il direttore avrebbe dovuto condurre un’indagine, senza probabilmente riuscire a venire a capo della verità: in questo caso avrebbe quindi dovuto confermare il risultato.

Quando va chiamato l’Arbitro?
Dopo la smorfia, Nord ha correttamente atteso il ritorno Fiori di Ovest. Riservarsi la mano dopo l’espressione e prima che Ovest rigiocasse avrebbe dato all’avversario un’informazione non autorizzata in più!

La normativa in caso di Informazione Non Autorizzata è disciplinata dall’Articolo 16 del Codice di Gara. In questi casi l’Arbitro tende, e deve, a essere severissimo: l’informazione non autorizzata rende sospetta un’azione che altrimenti potrebbe essere normale così compromettendo definitivamente l’esito del gioco.

Argomenti

Carlo Galardini

Carlo Galardini (GLL028, Le Nove Dame), Arbitro Capo.

Potrebbero interessarti anche...

Leggi anche...

Close
Close