HomeQuesiti

I nostri Alert e i loro

Caro Maurizio,
approfitto forse troppo della Tua disponibilità per avere ragguagli sulla completezza che bisogna dare alle spiegazioni sulla licita per non incorrere in INA o in accuse di reticenza.
Giochiamo Fiori forte, Nobili quarti anticipando i nobili.
Se apro di 1Cuori o 1Picche mi hanno insegnato di dire: mano limitata a 16 punti anticipando i nobili che possono essere quarti; stop, poi vediamo lo sviluppo.
Ieri incontriamo una coppia che gioca Fiori forte e SA debole. Apertura 1Picche, chiediamo e la risposta è “mano sbilanciata con le Picche”, stop. Quasi subito chiediamo ulteriori spiegazioni della licita che ci vengono date in maniera, penso, corretta, ma un po’ fumosa: “quinta Nobile, ma le Picche possono essere quarte in una mano con 6 Fiori etc etc.”
1. non sarebbe più giusto dare una spiegazione semplice come la diamo noi ossia punteggio e possibile composizione della mano?
2. perché dobbiamo estorcere le informazioni?
3. qual è il limite dell’INA?
grazie per la tua pazienza
Emanuele Scribanti (SCL041, C.lo Biellese Bridge)

Ciao Emanuele,
per quanto riguarda i primi due punti: l’Articolo 40 del Codice di Gara è molto chiaro in merito: ogni spiegazione deve essere del tutto esaustiva riguardo agli accordi di coppia, e contenere non solo ogni significato esplicito della chiamata oggetto della spiegazione stessa, ma anche ogni inferenza deducibile dalla stessa.
Per quanto invece attiene al punto 3, perdonami ma la tua domanda è tanto vaga da non permettermi di articolare una risposta sensata, a meno di non dover trattare l’intero Articolo 16 del Codice di Gara, cosa che ci porterebbe via molte pagine, ed i giorni (sic) necessari a scriverle (diciamo che trattare l’argomento in un corso per Arbitri nazionali porta via almeno due giorni). A quale aspetto, specificamente, intendi riferirti?
Cordiali Saluti,
Maurizio Di Sacco

Maurizio Di Sacco

Maurizio Di Sacco (DSZ003, Bridge Villa Fabbriche) è Arbitro Capo di FIGB, WBF, EBL, CAC (Center American & Caribbean), CSB (Confederation Sudamericana De Bridge) e Direttore della Scuola Arbitrale di FIGB ed EBL. Anche membro del WBF Laws Committee, Maurizio è uno dei più autorevoli arbitri del mondo. Anche il suo palmares come giocatore è più che invidiabile: ha giocato ai massimi livelli fino al 2002, conquistando a livello nazionale un titolo italiano, un argento in eccellenza, diversi piazzamenti in Coppa Italia e numerosi primi posti in tornei naizonali. A livello internazionale ha raggiunto la finale di un Campionato Mondiale e di uno Europeo.

Potrebbero interessarti anche...

Leggi anche...
Close
Back to top button