HomeIn EvidenzaQuesiti

Imbussolamento carte nel board

Buongiorno,
Vorrei chiedere un parere su una smazzata che mi è capitata in un torneo.
Al mio tavolo riceviamo un board in cui toccava a me iniziare la dichiarazione (ero seduta ad Ovest).
Non avendo punti sono passata e Nord ha aperto di 1SA.
Le carte nel board erano state imbucate errate, ruotate di 180°.
Il Direttore di sala ha affermato che questo errore non influiva sulla dichiarazione e sulla giocata.
Se io avessi avuto le carte giuste avrei aperto di 2Picche, e a mio parere, avrei ostacolato parecchio la dichiarazione dei miei avversari.
Qual è il Vostro parere?
Grazie e saluti
Adriana Groppo (GRN649, Associato Allegra)

Cara Adriana,
per i fatti così come riportati (un po’ approssimativi, a dire il vero), e quindi lasciando spazio ai terzi interessati per commenti e/o precisazioni, la frase pronunciata dall’Arbitro sembra far pensare che il risultato sia stato semplicemente registrato, senza essere oggetto di alcuno dei calcoli invece obbligatori in casi come questo.
In particolare, quando le carte non siano conformi all’originale, quale ne sia il motivo, l’arbitro deve – senza possibile alternativa – applicare l’Articolo 87 del Codice di Gara, e la relativa Norma Integrativa. È invece un grave errore – una vera e propria illegalità – entrare nel merito della smazzata, come invece sembra sia stato fatto nel suo caso.
In assenza dell’intero score, e di altre informazioni nel caso necessarie (non La sto tuttavia invitando ad inviarne alcuna), posso solo dirle ciò che NON andava fatto. Per offrirLe invece, in dettaglio, cosa dovesse essere fatto, La rinvio ai citati punti di legge, che Le riporto per convenienza:

ARTICOLO 87 – BOARD NON CONFORME
A. Definizione
Un board deve essere considerato non conforme se l’Arbitro determina che una carta (o più di una) sia stata sistemata erroneamente nel board, o se determina che il distributore o la vulnerabilità differivano tra le riproduzioni del medesimo board, ed i concorrenti che avrebbero dovuto avere una comparazione del risultato non abbiano, per tale motivo, giocato il board in una identica forma.
B. Calcolare il punteggio per un board non conforme
Nel calcolare un board non conforme, l’Arbitro stabilisce il più accuratamente possibile quali punteggi siano stati ottenuti con il board nella sua forma corretta, e quali nella forma, o nelle forme, modificate. Su questa base egli divide i punteggi in due gruppi, e valuta i punteggi di ciascun gruppo separatamente secondo quanto previsto dal regolamento del torneo. (In assenza di uno specifico regolamento, l’Arbitro sceglie un proprio metodo e ne dà annuncio).

Norma Integrativa:

ARTICOLO 87 – BOARD NON CONFORME
1. Carte imbussolate in modo non corrispondente al diagramma
L’Arbitro applicherà integralmente quanto previsto nell’Articolo 87B, penalizzando del 10% ciascuna coppia, delle due che avevano giocato la mano al momento dello scambio, le cui carte (una o più) si trovino nello scomparto sbagliato. La penalità sarà invece del 20% del top qualora l’errore sia avvenuto in fase di duplicazione.
2. Punteggi per board con carte non conformi all’originale
Nel conteggio dei risultati è obbligatorio l’uso della formula di Neuberg.
Se il numero di risultati presente in ciascun gruppo (vedi art. 87B) è inferiore a quattro, allora l’Arbitro assegnerà uno o più Punteggi Arbitrali Artificiali, secondo il seguente schema:
a) Un solo punteggio
Il 60% ad entrambe le coppie
b) Due punteggi
Qualora sia diversi tra di loro, l’Arbitro assegnerà il 65% al migliore di loro per ciascuna delle due linee, ed il 55% al peggiore (ovvero, assegnato il 65% ad una linea, darà all’altra il complemento al 120%, appunto il 55%) Qualora, invece, siano uguali, l’Arbitro assegnerà il 60% a tutte e quattro le coppie coinvolte.
c) Tre punteggi
1) Punteggi tutti diversi tra loro l’Arbitro assegnerà il 70% al migliore di essi per ciascuna linea, il 60% a quello medio, ed il 50% al peggiore (ovvero, assegnati il 70%, 60%, 50% ad una linea, attribuirà all’altra il complemento al 120%). Qualora siano tutti e tre uguali, l’Arbitro assegnerà il 60% a tutte e sei le coppie coinvolte. Nell’eventualità, infine, che ce ne siano due uguali ed uno diverso, l’Arbitro procederà come segue:
2) Due migliori ed uno peggiore
L’Arbitro assegnerà il 65% a ciascuno dei due migliori risultati, ed il 50% al peggiore (ovvero, assegnato il 65% ed il 50% ad una linea, darà all’altra il complemento al 120%, cioè il 55% ed il 70%).
3) Uno migliore e due peggiori
L’Arbitro assegnerà il 70% al migliore, ed il 55% a ciascuno dei due peggiori (ovvero, assegnato ad una linea il 70% ed il 55%, attribuirà all’altra il complemento al 120%, cioè il 50% ed il 65%).
4) Punteggi tutti uguali
L’Arbitro assegnerà il 60% a tutte le sei coppie.

Se, poi, volesse ulteriormente approfondire, La rimando al relativo documento della Scuola Arbitrale, che potrà trovare sul sito federale, e che è del tutto esaustivo.
Cordiali Saluti,
Maurizio Di Sacco

Maurizio Di Sacco

Maurizio Di Sacco (DSZ003, Bridge Villa Fabbriche) è Arbitro Capo di FIGB, WBF, EBL, CAC (Center American & Caribbean), CSB (Confederation Sudamericana De Bridge) e Direttore della Scuola Arbitrale di FIGB ed EBL. Anche membro del WBF Laws Committee, Maurizio è uno dei più autorevoli arbitri del mondo. Anche il suo palmares come giocatore è più che invidiabile: ha giocato ai massimi livelli fino al 2002, conquistando a livello nazionale un titolo italiano, un argento in eccellenza, diversi piazzamenti in Coppa Italia e numerosi primi posti in tornei naizonali. A livello internazionale ha raggiunto la finale di un Campionato Mondiale e di uno Europeo.

Potrebbero interessarti anche...

Leggi anche...
Close
Back to top button