Giovani under 35HomeIntervisteIntervisteOpinioni

Gabriele Zanasi e la sua nuova medaglia d’oro

Gabriele Zanasi, 21 anni, di Palermo, è un neo-campione del mondo: con il suo compagno Massimiliano Di Franco ha vinto l’oro nella categoria “Junior” ai World Youth Open Bridge Championships, il campionato mondiale Under 26 che si è tenuto ad Atlanta.

Gabriele Zanasi

Cosa significa per un ragazzo di 21 anni essere campione del mondo?

E’ sicuramente una bella soddisfazione che ripaga gli sforzi compiuti e l’impegno profuso ,anche se ovviamente spero sia il primo risultato importante di una lunga serie 😉

Quando hai capito che avevate vinto?

Dal punto di vista tecnico ho capito che un buon risultato sarebbe arrivato dopo il primo giorno di finale e che il podio era ampiamente alla nostra portata; dal punto di vista emotivo ho realizzato realmente di essere diventato campione del mondo quando ho cantato l’inno sul gradino più alto del podio.

A chi dedichi la tua vittoria?

A tutte le persone che hanno sempre creduto in me e mi hanno spronato a dare il massimo anche quando i risultati, nonostante l’impegno, non arrivavano.

Qual è stata la mano più emozionante del campionato?

Sicuramente la mano più emozionante è stata l’ultima, sia perché non sapevo come sarebbe andata a finire, sia perché avendo dovuto fare il morto ho scaricato tutta la tensione.

Dopo i brutti risultati ai Campionati Europei di Poznan, questo oro è un doppio trionfo. Cosa è cambiato nel corso di un mese? Cosa vi ha portati, questa volta, a vincere?

Dopo una lunga serie di delusioni in cui all’inizio di ogni campionato eravamo andati sempre bene (Europei a Coppie, Europei a Squadre, Mondiale…) ma non avevamo mai tenuto. Finalmente siamo riusciti a non mollare sia dal punto di vista fisico che psicologico e ci siamo fidati l’uno dell’altro dal primo all’ultimo board.

Perché tutti i ragazzi dovrebbero giocare a Bridge? Cosa diresti ai tuoi coetanei per motivarli ad imparare il Bridge?

A tutti i ragazzi che si avvicinano al mondo del Bridge posso solamente confermare che è un gioco fantastico che al di là delle soddisfazioni che possono arrivare da eventuali vittorie come in ogni sport fa sì che si crei un legame intenso con i compagni e nascano molte amicizie.

Francesca Canali

Francesca Canali da alcuni anni è responsabile della trasmissione Vugraph durante i Campionati. Da Gennaio 2013 collabora con la sala stampa della FIGB.

Potrebbero interessarti anche...

Back to top button