CronacaHomeIn EvidenzaLiguriaNazionaleRegioni Articoli

9° Torneo Città di Chiavari – Memorial Marco Ferrando

Il Torneo Città di Chiavari si è disputato il 18 e il 19 Maggio. L’evento a Coppie è stato vinto da Vincenzo La Novara (LNZ008, Monza Bridge) e Paolo Vanara (VNL015, Bridge Savona), mentre lo Squadre dalla formazione di Matteo Baldi (BLT003, Ass. Bridge Torino), Marco Bavaresco (BVC005, Padova Bridge), Francesco Ferrari (FRC312, ASD N. Canottieri Olona), Aldo Gerli (GRN504, Padova Bridge) ed Elisa Romano (RMS015, Spezia Bridge).

Vincitori a Chiavari

Roberto Dagnino (DGT034, Liguriabridge) racconta una mano del Torneo a Coppie:

Tempo per niente primaverile, pioggia e freddo insolito per la Riviera ligure a Maggio accolgono le 134 coppie al “9° Torneo Città di Chiavari”, dedicato alla memoria di Marco Ferrando caro amico bridgista scomparso due anni fa.

Alla fine dei due tempi di Mitchell a prevalere sarà la coppia composta da Paolo Vanara e Vincenzo La Novara con l’ottima media del 65,02%, davanti alle genovesi Lia Calvi e Maria Orengo con il 63,47%, ultimo gradino del podio per Anna Bozzo ed Enrico Guglielmi con 62,11%.

Prima di ritirare il meritato premio le nostre coppie hanno dovuto superare le numerose insidie di tutti gli affollati tornei, dove puoi incontrare di seguito le pluricampionesse Cristina Golin e Gabriella Olivieri, la coppia di allievi del primo anno e le “terribili vecchiette” corto/lungo.
Il valore dell’avversario conta molto quando ti siedi e incontri questa mano:

12Fiori = CRODO
23Fiori = FioriA
33Picche = ?

Attacco: Picche6 (in conto)

L’attacco in conto superato dal 9 del morto fa impegnare l’A di Est tagliato con gusto da Sud, che eliminate le atout e tagliata la Quadri perdente inizia la sfilata delle Cuori.
A tre carte dalla fine la situazione è questa:

La surlevee vale più del 90% per N/S.
Un Est più fiducioso del DBL del compagno avrebbe potuto mettere in tavola il PiccheK dividendo le custodie per la compressione e facendo sparire la 13° presa. Lunghe e tortuose sono le strade che portano alla vittoria di un Mitchell di 134 coppie.

 

Roberto Dagnino

Roberto Dagnino (DGT034, Liguriabridge) ha trovato l'amore (bridgistico) troppo tardi per diventare un buon giocatore. Prova a fare anche l'arbitro e nei ritagli di tempo si occupa di Qualità in un'azienda Inglese di stampaggio materie plastiche.
Back to top button