Art. 86 – NEI TORNEI A SQUADRE O SIMILI

A. Punteggio medio nel gioco a IMP: quando l’Arbitro scelga di attribuire un punteggio arbitrale artificiale di mano sopramedia o mano sottomedia con punteggio in IMP, tale punteggio sarà di più 3 IMP o meno 3 IMP rispettivamente. Comunque soggetto all’approvazione della Regulating Authority, questo punto può essere modificato a cura dell’Organizzatore del Torneo.

B. Punteggi non bilanciati, incontri ad eliminazione diretta: quando l’Arbitro assegni punteggi arbitrali non bilanciati (vedi Articolo 12 del Codice di Gara paragrafo C) in incontri ad eliminazione diretta, il punteggio nel board di ciascun concorrente verrà calcolato separatamente. La media dei due punteggi verrà quindi assegnata a ciascuno dei contendenti.

C. Board sostitutivo: l’Arbitro non dovrà esercitare l’autorità conferitagli dall’Articolo 6 del Codice di Gara di ordinare la nuova distribuzione di un board, quando un concorrente potrebbe essere a conoscenza del risultato finale dell’incontro senza quel board. In luogo della ridistribuzione, egli attribuirà un punteggio arbitrale.

D. Risultato ottenuto all’altro tavolo: nel gioco a squadre, quando l’Arbitro assegni un punteggio arbitrale (tranne le assegnazioni derivanti dall’applicazione dell’Articolo 6 del Codice di Gara paragrafo D2) e sia stato ottenuto un risultato(*) tra gli stessi contendenti ad un altro tavolo, egli può assegnare un punteggio arbitrale in IMPs o in total point (e dovrebbe agire in tal modo quando quel risultato appaia favorevole al partito innocente).

(*): Qualora il gioco del board tra i due contendenti sia cominciato ad un altro tavolo, esso dovrà essere completato.

Indice Articoli del Codice di Gara