Art. 76 – SPETTATORI: 

A. Controllo:

  1. Gli spettatori che si trovino nell’area di gioco sono soggetti al controllo dell’Arbitro nell’ambito dei regolamenti della competizione.
  2. La Regulating Authority, e gli Organizzatori della Competizione, i quali rendano disponibili mezzi per la trasmissione elettronica del gioco in tempo reale, possono stabilire i termini attraverso i quali tali trasmissioni vengano viste, e prescrivere per chi osservi una condotta accettabile (un osservatore non può comunicare con un giocatore nel corso di una sessione nella quale quest’ultimo stia giocando).


B. Al Tavolo

  1. Uno spettatore non può guardare le carte di più di un giocatore, a meno che non gli venga permesso dal regolamento.
  2. Uno spettatore non deve manifestare alcuna reazione per le licite o giocate mentre la mano è ancora in corso.
  3. Durante un turno, uno spettatore dovrebbe astenersi da manierismi o rilievi di qualsiasi genere e deve obbligatoriamente evitare di conversare con un giocatore.
  4. Uno spettatore non deve conversare o in alcun modo disturbare un giocatore.
  5. Uno spettatore che si trovi al tavolo non deve attirare l’attenzione su alcun aspetto del gioco.


C. Partecipazione

  1. Uno spettatore può parlare in merito a fatti o questioni relative all’applicazione di disposizioni del Codice, nell’ambito dell’area di gioco, solo quando gli venga richiesto di farlo dall’Arbitro.
  2. La Regulating Authority e gli Organizzatori della Competizione possono specificare in che modo far fronte ad irregolarità causate da spettatori.


D. Status:
 ogni persona che si trovi nell’area di gioco, che non sia un giocatore o un ufficiale di gara, ha lo status di spettatore, a meno che l’Arbitro non disponga diversamente.

Indice Articoli del Codice di Gara