Art. 54 – ATTACCO INIZIALE A CARTA SCOPERTA FUORI TURNO

Quando l’attacco iniziale fuori turno venga scoperto, ed il compagno del colpevole abbia invece attaccato a carta coperta, l’Arbitro richiederà che l’attacco a carta coperta sia ritirato. Inoltre:

A. Il dichiarante stende la sua mano: dopo che un attacco iniziale fuori turno venga scoperto, il dichiarante può stendere la sua mano; egli diviene il morto. Se il dichiarante comincia a stendere la sua mano, e nel farlo espone una o più carte, deve stendere la sua mano completa. Il morto diventa il dichiarante.

B. Il dichiarante accetta l’attacco: quando un difensore scopra la carta d’attacco iniziale fuori turno, il dichiarante può accettare l’attacco irregolare come previsto nell’Articolo 53 del Codice di Gara, e le carte del morto vengono stese secondo quanto disposto nell’Articolo 41 del Codice di Gara.

  1. La seconda carta nella presa viene giocata dalla mano del dichiarante.
  2. Se il dichiarante gioca la seconda carta nella presa dal morto, la carta del morto non potrà essere ritirata tranne che per correggere una renonce.


C. Il dichiarante è obbligato ad accettare l’attacco:
 se il dichiarante potrebbe aver visto qualsiasi carta del morto (eccetto le carte che il morto potrebbe aver esposto durante la licitazione e che erano soggette all’Articolo 24 del Codice di Gara), egli dovrà obbligatoriamente accettare l’attacco.

D. Il dichiarante rifiuta l’attacco iniziale: il dichiarante può richiedere ad un difensore di ritirare il suo attacco iniziale fuori turno a carta scoperta. La carta ritirata diventa una carta penalizzata maggiore e trova applicazione l’Articolo 50 del Codice di Gara paragrafo D.

E. Attacco iniziale dalla linea sbagliata: qualora un giocatore della linea del dichiarante tenti di effettuare un attacco iniziale, troverà applicazione l’Articolo 24 del Codice di Gara.

Indice Articoli del Codice di Gara