Art. 52 – MANCATO ATTACCO O GIOCO DI UNA CARTA PENALIZZATA

A. Un difensore manca di giocare una carta penalizzata: quando un difensore non attacchi o non giochi una carta penalizzata come dettato dall’Articolo 50 del Codice di Gara o dall’Articolo 51 del Codice di Gara, egli non potrà, di propria iniziativa, ritirare qualsiasi altra carta egli abbia giocato.

B. Il difensore gioca un’altra carta

  1. (a) Se un difensore ha utilizzato per attaccare o giocare una altra carta quando per legge doveva giocare una carta penalizzata, il dichiarante può accettare tale attacco o giocata.
    (b) Il dichiarante è obbligato ad accettare tale attacco o giocata se ha di seguito giocato dalla propria mano o da quella del morto.
    (c) Se la carta giocata nell’ambito delle precedenti fattispecie (a) e (b) viene accettata, ogni carta penalizzata non giocata rimane carta penalizzata.
  2. Se il dichiarante non accetta la carta illegalmente utilizzata per giocare o attaccare, il difensore deve sostituire la carta giocata illegalmente con la carta penalizzata. Ogni carta, sia d’attacco che di gioco, giocata illegalmente dal difensore nel commettere l’irregolarità, diviene una carta penalizzata maggiore.


Indice Articoli del Codice di Gara