Art. 42 – DIRITTI DEL MORTO

A. Diritti assoluti: 

  1. Il morto ha il diritto di dare informazioni, alla presenza dell’Arbitro, in materia di fatti o di questioni inerenti al Codice.
  2. Egli può tener conto delle prese vinte o perse.
  3. Egli gioca le carte del morto per conto del dichiarante seguendo le sue istruzioni (vedi Articolo 45 del Codice di Gara paragrafo F se il morto suggerisce una giocata).


B. Diritti qualificati: 
il morto può esercitare altri diritti, soggetti alle limitazioni previste dall’Articolo 43 del Codice di Gara.

  1. Il morto può chiedere al dichiarante (ma non ad un difensore), quando questi abbia mancato di rispondere a colore in una presa, se non abbia più carte nel seme in gioco.
  2. Egli può tentare di prevenire qualsiasi irregolarità del dichiarante.
  3. Egli può richiamare l’attenzione su una qualsiasi irregolarità, ma solo dopo che il gioco della mano sia terminato.


Indice Articoli del Codice di Gara