Art. 31 – LICITA FUORI TURNO 

Quando un giocatore abbia licitato fuori turno, sia passato con significato artificiale, o sia passato su una chiamata artificiale del compagno (vedi Articolo 30C), e la chiamata venga cancellata non essendo esercitata l’opzione di cui all’Articolo 29 del Codice di Gara paragrafo A, trovano applicazione i seguenti disposti:

A. Al turno dell’avversario di destra
Quando il colpevole abbia chiamato al turno di chiamata del suo avversario di destra, allora:

  1. Se l’avversario di destra passa, il colpevole deve obbligatoriamente ripetere la chiamata fuori turno, e nel caso tale chiamata sia legale non vi sarà rettifica.
  2. Se l’avversario di destra fa una licita legale(*), contra o surcontra, il colpevole potrà fare qualsiasi chiamata legale; quando questa chiamata:
    (a) Ripete la denominazione della licita fuori turno, il compagno del colpevole deve passare al suo prossimo turno di chiamata (vedi Articolo 23 del Codice di Gara).
    (b) Non ripete la denominazione della sua licita fuori turno, o se la chiamata fuori turno sia stata un passo artificiale o un passo di una chiamata artificiale del compagno, si possono applicare le restrizioni d’attacco di cui all’Articolo 26 del Codice di Gara, ed il compagno del colpevole deve passare ogni qualvolta sia il suo turno di chiamata (vedi Articolo 23 del Codice di Gara).


B. Al turno del compagno o dell’avversario di sinistra

Quando il colpevole abbia effettuato una licita al turno di chiamata del proprio compagno, o al turno di chiamata del suo avversario di sinistra, se il colpevole non aveva previamente chiamato(*), il compagno del colpevole dovrà passare ogni qualvolta sia il suo turno di chiamata (vedi Articolo 23 del Codice di Gara nel caso il passo danneggi il partito innocente). Possono trovare applicazione le restrizioni d’attacco di cui all’Articolo 26 del Codice di Gara.

(*): Una chiamata illegale da parte dell’avversario di destra è rettificata come usuale.
(**): Chiamate fatte più tardi al turno dell’avversario di sinistra sono trattate come cambi di chiamata, e si applica l’Articolo 25 del Codice di Gara

Indice Articoli del Codice di Gara