Art. 13 – NUMERO ERRATO DI CARTE

A. L’Arbitro ritiene che si possa giocare normalmente: quando l’Arbitro determini che una o più mani del board contengano un numero errato di carte (ma vedi Articolo 14 del Codice di Gara) ed un giocatore con una mano non corretta abbia fatto una chiamata, allora, quando l’Arbitro ritenga che la smazzata possa essere corretta e giocata, la smazzata sarà giocata in questo modo senza che ci sia un cambio di chiamata. Al termine l’Arbitro potrà attribuire un punteggio arbitrale.

B. Punteggio arbitrale e possibile penalità: quando non ricorra il caso di cui al punto precedente, una volta che sia stata effettuata una chiamata l’Arbitro dovrà assegnare un punteggio arbitrale, e potrebbe penalizzare un eventuale colpevole.

C. Gioco completato: quando si determini, a gioco concluso, che la mano di un giocatore conteneva originariamente più di tredici carte, con un giocatore con un numero di carte minore (ma vedi Articolo 13 del Codice di Gara paragrafo F), il risultato dovrà essere cancellato, ed assegnato un punteggio arbitrale (può trovare applicazione l’Articolo 86 del Codice di Gara paragrafo D). Un concorrente colpevole può essere passibile di una penalità procedurale.

D. Nessuna chiamata è stata effettuata: se si scopre che un giocatore ha un numero non corretto di carte e che nessuna chiamata è stata effettuata con quella mano:

  1. L’Arbitro dovrà correggere la discrepanza, e se nessun giocatore aveva visto le carte di un altro dovrà richiedere che il board venga giocato normalmente.
  2. Quando l’Arbitro determini che una o più tasche del board contenevano un errato numero di carte, e che un giocatore ha visto una o più carte appartenenti alla mano di un altro, se l’Arbitro ritiene:
    (a) che è improbabile che l’informazione non autorizzata possa interferire con il normale svolgimento della licita e del gioco, l’Arbitro permetterà allora che il board venga giocato ed il risultato venga registrato. Se egli in seguito dovesse giudicare che l’informazione possa avere influenzato l’esito del board, l’Arbitro dovrà modificare il risultato e potrebbe penalizzare un eventuale colpevole.
    (b) che l’informazione non autorizzata così ottenuta sia di sufficiente rilievo da interferire con il normale svolgimento della licitazione o del gioco, l’Arbitro dovrà assegnare un punteggio arbitrale artificiale, e potrebbe penalizzare un eventuale colpevole.


E. Collocazione o spostamento di una carta:
quando, in accordo con quanto stabilito da questo Articolo, l’Arbitro richiede che il gioco continui, la conoscenza della collocazione o dello spostamento di una carta effettuato dall’Arbitro rappresenta un’informazione non autorizzata per il compagno di quel giocatore la cui mano conteneva un numero erroneo di carte.

F. Carta in eccesso: qualunque carta in eccesso che non appartenga alla smazzata viene rimossa quando reperita. La licitazione ed il gioco continueranno senza che ne vengano condizionati. Se si dovesse scoprire che tale carta era stata giocata in una presa ormai completata potrebbe essere assegnato un punteggio arbitrale.

Indice Articoli del Codice di Gara