Buongiorno.
Volevo chiederVi, se giocando quinta nobile, l’apertore, aprendo di uno in un minore, lo può ripetere a livello due con sole cinque carte, o ciò va Alertato.
Grazie.
Mauro Imperiale

Risponde Antonio Riccardi:

Ciao Mauro,
ci sono molto mani in cui, in una sequenza licitativa naturale, è necessario ripetere il seme quinto e, in più, ci sono situazioni in cui un giocatore opta per la licita che ritiene più adeguata alla sua mano.
Ne consegue che è permesso, normale e perciò da non Alertare.
Antonio Riccardi

Ulteriore commento di Rodolfo Cerreto:

Che si cerchi di evitare la ripetizione con solo cinque carte è un aspetto tecnico e non regolamentare. Ad esempio, con: 
Picche A x   Cuori A Q x x   Quadri K x   Fiori Q x x x x
molti scelgono di aprire 1SA per non trovarsi in difficoltà sulla risposta 1Picche dopo l’apertura di 1Fiori.
Analogamente, con: 
Picche A   Cuori A x x x   Quadri K x x   Fiori Q x x x x
dopo aver aperto 1Fiori e dopo la risposta 1Picche, si preferisce dichiarare 1SA e non 2Fiori, etc.
Ma esistono mani limite, come: 
Picche x   Cuori A Q x x   Quadri Q x x   Fiori A K x x x
con cui ripetere le fiori non è né sbagliato né convenzionale.
Ciao,
Rodolfo