Martedì ha preso il via l’edizione 2018 del Festival di Montegrotto. Quello con le colline venete (quest’anno innevate) è uno degli appuntamenti più longevi del bridge nazionale: si rinnova da ben 54 anni. È anche fra quelli con l’offerta più variegata, poiché comprende tre diversi tornei a coppie (100 in 2, misto e open) e una competizione a squadre spalmata su tre giorni di gara.

All’evento inaugurale, il torneo 100 in due, hanno preso parte 60 coppie, seguendo il vincolo previsto dalla formula: le età dei giocatori dello stesso sodalizio, sommate, devono ammontare ad almeno un secolo.
Il torneo è stato vinto dalla coppia dell’Emilia Romagna formata da Gianluca Capello e Roberto Soglia (60,53%), seguiti in classifica da Franco Cedolin e Ida Jacona (60,44%) e da Renato Tognazzo e Pier Luigi Malipiero (60,17%).

Montegrotto 2018 – Cento in due – Classifica completa

Come di consueto, già dal primo torneo si nota un’illustre partecipazione: erano presenti il “Leone di Lione” Andrea Buratti, argento mondiale a squadre senior, quarto classificato nel 100 in 2 con Monica Aghemo, Monica Cuzzi e diversi altri giocatori di primo piano del panorama nazionale. Non solo: Jade Barrett è atterrato dall’America in Italia proprio per partecipare all’evento; il giornalista di Great American Bridge Tours visita saltuariamente Padova e dintorni (“da Elk Point, in Sud Dakota, a Padova ci sono circa 8000 km, ma non sentiamo mai il peso del viaggio, perché voliamo verso la nostra località preferita”).

Nel frattempo hanno raggiunto Montegrotto anche altri Campioni, come Giorgio Duboin, che finalmente tornerà a vestire la maglia Azzurra dopo l’oro mondiale conquistato nel 2013. Proprio ieri nel sito federale è stato annunciato il ritorno dei campionissimi del team Lavazza in Nazionale. Il Giorgino nazionale giocherà i tornei a coppie open e a squadre e approfitterà di questi giorni per incontrare nuovamente Giovanni Donati, il talento 19enne di Rimini con cui farà coppia ai prossimi Campionati Europei.