Cari amici;
il Consiglio Federale, affrontate molteplici problematiche di diversa natura, non da ultimo l’attuale situazione economica e sociale e i suoi importanti riflessi negativi nel mondo del bridge internazionale e nazionale, ha dato il via a un necessario progetto organico di ristrutturazione generale con interventi in tutte le aree istituzionali.

E’ stato ed è un lavoro di squadra, nato dalle proposte delle Commissioni Federali, la cui fattibilità è stata vagliata insieme agli uffici federali, e da quelle emerse nella Consulta delle Regioni di fine settembre, che ha ampiamente condiviso il progetto nella sua sostanza generale. E’ in atto una progressiva riduzione dei costi, operazione iniziata immediatamente dal momento dell’insediamento, i cui tempi sono regolati non solo dalla nostra volontà, ma anche dalle necessarie tempistiche tecniche di attuazione.

Nei limiti di quanto consentito dalle attuali esigenze di bilancio, la linea in attuazione è quella di investire in promozione, coinvolgendo in sinergia, con un progetto unitario, tutte le forze del bridge; modernizzare la Federazione in questo ed altri ambiti, migliorandone l’immagine; rispondere con i fatti alle istanze che emergeranno da un dialogo continuo con le realtà territoriali; se i conti lo consentiranno, gli sforzi futuri in queste direzioni saranno ancora più marcati. Molte decisioni sono state prese nella riunione di Consiglio del 10 ottobre, altre lo saranno in quella del 25 novembre.

Le delibere del Consiglio dell’altro ieri sono state pubblicate oggi, mentre il verbale seguirà tra qualche giorno (per tempi tecnici di lavorazione, visto l’elevato numero di elaborazioni ed allegati). Ci sono davvero molte novità e mi sembra opportuno illustrarle, per chiarirne motivazioni, contenuti ed effetti, in alcuni comunicati separati.

Prima puntata: Campionati e Tornei – Tesseramento e iscrizioni

Campionati e Tornei

Delibera n° 70 – Calendario Agonistico 2018

I Campionati 2018 sono stati strutturati in modo da eliminare un fine settimana a livello nazionale e numerosi a livello regionale, consentendo così alle Associazioni delle regioni più grandi di avere a disposizione mediamente 6-8 week-end liberi in più per proporre la propria attività. Le regioni più piccole potranno invece beneficiare dei cambiamenti per poter finalmente organizzare con maggior facilità un’attività agonistica altrimenti agonizzante. Per i tesserati si concretizzerà un risparmio di denaro, dovuto sia alla ristrutturazione dei Campionati, sia alla rimodulazione delle quote gare e tesseramento.

Sono stati eliminati dal calendario 3 Campionati Nazionali: gli Individuali (resta solo quello all’interno del Festival Over), la Coppa Italia di Seconda Categoria e il Coppie Ordinari. I Campionati giocati a Salso sono stati mantenuti con la stessa fisionomia, accorpando però in un unico week-end di 4 giorni la Finale di Coppa Italia Over con il Coppie Libere Open e Femminili; gli eventi a Salso saranno quindi 6, oltre ai play-off di societario. Dal momento che, Coppe Italia a parte, tutti i Campionati a Squadre e il Societario a Coppie vivono, nelle Serie Nazionali, sui diritti dall’anno precedente, e quindi la griglia di partenza per il 2018 era già formata, non si è potuto procedere a un ridimensionamento del numero di formazioni partecipanti; questa operazione sarà messa in atto per il 2019 negli ambiti di necessità, con la finalità di ricreare una piramide che abbia come punta l’Eccellenza e come base la Selezione locale.

Veniamo ai Campionati giocati nelle regioni. La “Serie Promozione” esisterà solo per il Campionato Nazionale a Squadre, che manterrà inalterato il suo layout di svolgimento e la sua identità in tutte le Serie. Esisteranno 8 Campionati Regionali (dettaglio in delibera) e ognuno di loro avrà valore di Selezione per il relativo Campionato Nazionale (nel caso delle Coppe Italia, per la successiva Fase Regionale/Interregionale); potranno parteciparvi liberamente anche i giocatori di diritto a quest’ultimo, senza vincoli se la Selezione qualifica all’anno successivo, con la limitazione di far concorrere la formazione di cui fanno parte per il solo Titolo Regionale se il seguito è nello stesso anno. Al di fuori di questi, ogni regione potrà organizzare facoltativamente il Campionato Regionale di Società a Squadre. Per quanto riguarda i Simultanei, l’unica novità è l’inserimento in calendario di due Simultanei al mese a favore della gioventù del bridge italiano, che diventano quindi 24 nell’anno, rispetto ai 12 del 2017. Non mancheremo di relazionarvi su come saranno spesi gli incassi di queste gare speciali, attraverso le quali contribuite personalmente agli investimenti federali nella promozione, essenziali per garantire un futuro al bridge.

Tesseramento e iscrizioni

Delibera n° 71Nel link in calce, elenco quote e contributi 2018

Viste le novità al punto precedente, anche le quote di partecipazione sono state rimodulate. Abbiamo cercato, con tutte le dovute attenzioni del caso, di venire incontro a giuste istanze di Associazioni e Tesserati.

Il forfait obbligatorio non esisterà più; i tesserati saranno liberi di scegliere se pagare un Campionato per volta o sottoscrivere una delle tre forme di “abbonamento” proposte, che abbiamo chiamato carta platino, oro e argento, con possibilità di passare in corso d’anno da un abbonamento all’altro. E’ stata azzerata la quota di omologazione per i Tornei Nazionali e Internazionali. E’ stata reintrodotta la tessera di Non Agonista, che avrà un costo di 80 €; dimezzata la quota della tessera di Aderente, immutate le altre quote di tesseramento.

L’obbligo di certificazione medica riguarderà,come sempre, solo i tesserati Agonisti (tra cui i Senior, gli Junior e i Cadetti), che potranno giocare tutti i Campionati. I Non Agonisti avranno accesso a tutti i Campionati, ad eccezione delle Serie Nazionali dei Societari a Squadre e a Coppie e alle Finali Nazionali di Coppa Italia Maschile e Femminile. Gli Ordinari Sportivi potranno giocare tutti i Campionati Regionali. Il Campionato Nazionale di Società continuerà a essere gratuito in tutte le Serie.

Le quote degli altri Campionati, sempre riferite al singolo tesserato, risulteranno le seguenti:
un Campionato Regionale: 20 €.
una gara del Festival Over 60 e il Campionato IMP: 30 €.
un Campionato Nazionale (o Finale Nazionale di Coppa Italia): 50 €.

Gli abbonamenti proposti saranno:
carta platino: 200 €. Riservata agli Agonisti, darà diritto a giocare tutti i Campionati Regionali e Nazionali.
carta oro: 150 €. Riservata agli Agonisti e Non Agonisti, darà diritto a giocare 6 Campionati qualsiasi.
carta argento: 130 €. Riservata agli Agonisti e Non Agonisti, darà diritto a giocare tutti i Campionati Regionali e 1 Campionato Nazionale (o Finale Nazionale di Coppa Italia).

Sono state ridotte le quote di iscrizione ai Campionati Allievi e Trofei, introducendo la quota a giocatore anziché a formazione. Chi, non tesserato nel 2017, si tessererà per il 2018 negli ultimi due mesi di quest’anno, verrà automaticamente tesserato con la stessa tipologia senza costi aggiuntivi per la restante parte di 2017.
Introdotto un contributo di 50 € agli ex Allievi SB e Allievi CAS 2017, all’atto del passaggio da Allievo a Ordinario Sportivo o Agonista.

Un abbraccio e alla prossima puntata

Francesco Ferlazzo Natoli

Allegato Novità 2018-1