Bridge, lo Sport della Mente

Lunga pensata

da | Mag 16, 2017 | 0 commenti

Argomenti:
[wpsr_facebook] [wpsr_retweet] Stampa

Buongiorno Maurizio,
ti scrivo per sottoporti un problema che è sorto e sul quale ho bisogno del tuo prezioso giudizio.
Sto arbitrando un incontro a squadre ed ad un tavolo il giocatore in Nord mi chiama durante la licita e si riserva, alla fine della giocata, di chiamarmi per un intervento. Non contestano subito, ma solo alla fine del turno di gioco, in quanto in sala chiusa il risultato al tavolo è di 6PiccheX-1 , mentre al tavolo di cui si discute è di 6PiccheX m.i..
Ti illustro licita e carte di E/O. Dichiarante Nord:

La riserva da parte del giocatore in Nord era data dal fatto che Est dopo una lunga pensata (ammessa dallo stesso quando sono stata chiamata) , ha licitato 5Picche.
Quando è finito il gioco e mi si chiedeva una decisione arbitrale, io ho chiamato anche due giocatori esperti e ho mostrato loro la licita, chiedendo al giocatore in Ovest cosa avrebbe licitato con le sue carte al ritorno del carrello: il giocatore mi ha risposto che con quella sequenza licitativa, dopo la dichiarazione 5Picche avrebbe detto passo.
Io ho lasciato il risultato al tavolo, ma ti chiedo cortesemente una tua opinione a riguardo.
Si gioca con i sipari, per cui in realtà Sud ed Ovest non sanno quale degli altri avversari abbia pensato a lungo, se non quando, dopo il 6Picche, Nord ha fatto riserva.
Ringraziandoti per la cortesia, attendo tua risposta.
Angela Cretì


Cara Angela,
da un punto di vista arbitrale, una volta accertata l’esitazione – la lentezza nel ritorno del carrello – c’erano delle domande da fare ad esperti, ed in particolare:
– se ritenevano che l’esitazione fosse collegabile alla licita di 5Picche, ovvero se la stessa aiutasse ad intraprendere quella scelta;
– se la risposta a questa prima domanda fosse stata positiva, allora anche che cosa avrebbero dichiarato con le carte di Ovest, ovvero se ritenessero fosse una logica alternativa il dichiarare qualcosa di diverso (passo).
Se fossi stato io uno degli esperti – ma come tale conto solo per uno – avrei risposto “sì” ad entrambe le domande, ed in particolare, per quanto attinente alla prima – così rispondendo anche alla tua obiezione – avrei detto che non può che essere stato Est a pensare (diciamo, almeno con il 90% di probabilità). Infatti, è
a) ben più normale che pensi il compagno di colui che ha effettuato un tentativo di slam (5Cuori) e
b) è davvero strano che chi dica 2Quadri pensi poi a dirne sei, livello al quale di norma non si difende mai, e per il quale ha dimostrato di non avere la distribuzione adatta (occorrerebbe una mano estremamente sbilanciata, davvero improbabile dopo la licita iniziale).
Cordiali Saluti,
Maurizio Di Sacco

[wpsr_facebook] [wpsr_retweet] [wpsr_plusone]