Bridge, lo Sport della Mente

Italiani in Cile (2)

da | Mag 11, 2017 | 1 commento

[wpsr_facebook] [wpsr_retweet] Stampa

Cari amici italiani,
assieme ad Emanuela Pramotton ed Elisa De Paola sono al seguito della squadra Ventin (Juan Carlos Ventin, Alfredo Versace, Mustafa Cem Tokay e Giovanni Donati) che sta disputando il Trasnational a squadre nell’ambito dei Campionati Sudamericani di Bridge. Immodestamente vorrei aggiungere che anch’io sono un componente effettivo, avendo sostituito Ventin in un turno. Avrei preferito tacere su questa mia epica prestazione giocata in coppia con il big dei big, anche perché verrà ricordata per uno storico 6Quadri-4 che ho giocato dopo aver ingannato il mio partner sulla mia forza. Inutile dire che dall’incontro successivo the biggest mi ha tenuto alla larga dal tavolo da gioco, anche se se poco prima mi aveva esaltato per un attacco micidiale che avevo trovato contro un 3SA (l’hanno trovato tutti). A mia discolpa vorrei evidenziare che quell’incontro, grazie anche ad alcuni colpi di genio che non mi verranno mai riconosciuti (per esempio non licitare le fiori nella prima mano), l’abbiamo vinto a 15 e non dico altro.
Queste cose le posso scrivere qui, nel chiuso della mia stanza, perché se le leggessero altri partirebbe il lancio del tovagliolo… che è un modo gentile di Alfredo di mandare a quel paese.

Terminato il Round Robin del Trasnational a squadre, il programma si presentava in questo modo (tutti incontri di 14 mani):

Mercoledì 10 maggio
QF1 23:30 (ITA)

Giovedì 11 maggio
QF2 17:30 (ITA)
QF3 19:30 (ITA)
QF4 21:15 (ITA)
SF1 23:30 (ITA)

Venerdì 12 maggio
SF2 17:30 (ITA)
SF3 19:30 (ITA)
SF4 21:15 (ITA)
F1 23:30 (ITA)

Sabato 13 maggio
F2 17:30 (ITA)
F3 19:30 (ITA)
F4 21:15 (ITA)

Dopo la dura lezione della prima sessione dei quarti, dove una squadra alla nostra portata (Zahr) ci ha superato di ben 39 punti, il colonnello di lungo corso Versace, prima di concedere ai ragazzi il tempo di gustare un’ottima cena giapponese, ha scambiato due paroline con loro, in special modo il più giovane, che al tavolo era andato un po’ troppo sopra le righe.

Dopo una notte di riposo, le prime 14 mani di Giovedì mattina ci hanno portato in testa di 14 imps ed i volti si sono rasserenati. Guardando la collezione di doppi score che teneva nel foglietto riempito a matita, Ventin che gioca sempre a Nord davanti ad Alfredo, strizzando l’occhio, ha detto: “Il bridge è bello, ma è più bello quando si vince”. Lancio del tovagliolo.

In effetti è anche vero che non ci sono più le mezze stagioni e di questo ce ne siamo accorti oggi (giovedì 11) che è arrivato un vento autunnale che ha spazzato via il caldo, il sole e le belle gite dei giorni scorsi.

Gite? Beh, non penserete che durante tutte quelle ore di gioco degli altri, noi tre accompagnatori, allenatori e trainer degli atleti ci limitassimo a Vugraphare… dobbiamo confessare che lunedì scorso non abbiamo resistito e profittando di una giornata limpida e fresca abbiamo lasciato i professionisti all’ombra dei sipari e siamo corsi a goderci l’aria colorata di Valparaíso. La città, nominata “Valle del Paradiso” dai marinai italiani affascinati dall’incanto di quella baia naturale, è nota nel mondo per la vivacità delle pitture delle sue case ed i tanti murales sparsi ovunque. Negli anni si è talmente espansa da creare un’unica città metropolitana, comprendente Viña del Mar e Reñaca, che sfiora il milione di abitanti. Uno dei punti di osservazione mas lindo è al termine della baia dove si avertono gli spruzzi delle alte onde oceaniche che accarezzano e allo stesso logorano gli scogli. È una metafora della vita e anche del bridge, tutto ciò che ami ti logora, ti prende e ti consuma, ciò che conta è tuffarsi in quel mare e non temere l’onda della passione… (scusate, vedere i luoghi cari a Pablo Neruda mi ha fatto prendere la mano).

“Ma la passione spesso conduce a soddisfare le proprie voglie” e al ritorno a casa siamo tornati caparbiamente a cercare BBO come una cozza che si attacca al suo scoglio preferito.

Terminiamo con l’arida cronaca dei 4 tempi:

              1°     2°     3°     4°     Totale
Ventin 16    54    33     57     160
Zahr     55    1     24      25     105

Stasera alle 23:30 inizierà la Semifinale contro la squadra Warner

 

 

[wpsr_facebook] [wpsr_retweet] [wpsr_plusone]