Bridge, lo Sport della Mente

Alert e INA

da | Mag 4, 2017 | 0 commenti

Argomenti:
[wpsr_facebook] [wpsr_retweet] Stampa

Ciao Maurizio,
Stessa situazione con e senza sipario.
La coppia “svagata” gioca che su 2SA il 3SA è cinque picche e quattro cuori.
Il signor Smemorino su 2SA dice 3SA pensando che fosse il contratto finale, e non appena mette il cartellino, il compagno lo avvisa con un bell’Alert che invece erano cinque picche e quattro cuori, visto che gli avversari si informano.
INA classica.
Su 3SA l’apertore corregge ovviamente a 4Picche, altrimenti di che parlavamo?
Può il sig. Smemorino dire 4SA a giocare visto che è lecito “sbagliare una licita” ma perché comunque aveva detto 3SA che non era affatto forcing?

Col sipario:
Una voilta che il carrello torna con 4Picche Smemorino si ricorda che ha sbagliato prima. Non cè INA credo… Da solo, uno capisce che ha sbagliato licita precedente… Può dire 4SA e può passare l’apertore?
Grazie!
Tuo affezionato
Tommy


Ciao Tommy,
la risposta alla seconda domanda è banale: non c’è INA, dunque Mr. Smemorino può fare ciò che vuole.
Non così nel primo caso, dato che l’INA questa volta c’è (ex Articolo 75 del Codice di Gara, paragrafo A, e quindi Articolo 16 del Codice di Gara, paragrafi A&B). Tuttavia, non esiste una sola risposta, al riguardo: per sapere cosa Smemorino può, o meno fare, dipende dalle sue carte, e da come esperti interpellati all’uopo reagirebbero quando gli venisse posta la fatidica domanda: “cosa fareste su 4Picche, con queste carte, e perché?”.
Cari Saluti Tommy,
Maurizio Di Sacco

[wpsr_facebook] [wpsr_retweet] [wpsr_plusone]