Bridge, lo Sport della Mente

National Americano a Kansas City (2)

da | Mar 10, 2017 | 2 commenti

[wpsr_facebook] [wpsr_retweet] Stampa

Dov’è Kansas City? Forse non ci crederete ma c’è chi lo ha scoperto solo ieri, dopo essere già arrivato a destinazione.
Un discorso, origliato al distributore del caffè, è andato più o meno così:
“Pensavo facesse più freddo in Kansas…”
“Difficile dirlo, qui dal Missouri!” 

In effetti esistono due città chiamate Kansas. Il National Americano di Primavera 2017 è ambientato nella Kansas City che si trova oltre il confine del Kansas, per l’appunto in Missouri. La seconda Kansas si trova invece nello stato del Kansas.
I due comuni contribuiscono comunque a formare un’unica area metropolitana. Omonimia? A dire il vero una piccola differenza esiste. Gli esperti di toponomastica hanno infatti deciso di risolvere la questione così: alla città del Missouri hanno lasciato il nome di Kansas City, mentre l’altra è rimasta solo Kansas. Soluzione brillante e definitiva? Se nel Missouri c’è qualcuno che beve il caffè pensando di essere in Kansas, non è escluso che in Kansas qualcun altro stia vagando alla ricerca dei tavoli da Bridge.

Gli eventuali dispersi avrebbero mancato il torneo a coppie Baldwin, che afferisce alla categoria dei NAP. I NAP (North American Pairs – tornei a coppie del Nord America) sono una serie di campionati della durata di due giorni che si disputano durante il National Americano di Primavera. La partecipazione è riservata alle coppie che si sono qualificate attraverso fasi locali, regionali e distrettuali.

Il campionato è diviso in tre campi di gara:

  • Flight A: aperto a tutti i giocatori; è questo torneo a prendere ufficialmente il nome di Baldwin North American Pairs, in onore del Colonnello Russell J. Baldwin (1889-1969). L’ufficiale dell’Esercito degli Stati Uniti, esperto di procedure arbitrali, tesoriere dell’ACBL (American Contract Bridge League) di cui è stato nominato membro onorario dell’anno nel 1943, è stato il principale autore del regolamento del Bridge duplicato pubblicato nel 1935. Dopo aver prestato servizio nella Seconda Guerra Mondiale, Baldwin è stato business manager dell’ACBL dal 1946 al 1951 dovendo poi lasciare l’incarico quando è scoppiata la Guerra di Corea ed è stato richiamato al servizio militare.
  • Flight B: riservato ai giocatori con un massimo di 2500 masterpoint e conosciuto ufficialmente come Golder North American Pairs.
  • Flight C: riservato ai giocatori che non sono ancora Life Master e hanno meno di 500 punti e conosciuto ufficialmente come President’s Cup North American Pairs.

L’edizione 2017 del Flight A è stata vinta da Peter Boyd e Steve Robinson. La coppia americana aveva conquistato il titolo nel 2016 e con questo secondo successo lo ha mantenuto. Lo straordinario risultato ha un solo precedente nella storia dei NAP: James Griffin e Kenneth Schutze vinsero nel 1993 e si confermarono campioni nel 1994. Sia Boyd-Robinson che Griffin-Schutze hanno anche un terzo titolo del NAP Flight A al proprio attivo. Boyd-Robinson provengono dal distretto 6, ovvero dall’area di Washington. Della medesima zona sono anche i secondi classificati: Michael Gill e Noble Shore. Le coppie di DC hanno dominato l’evento, piazzandosi prima, seconda e sesta.

Steve Robinson e Peter Boyd

 Fra i tanti eventi di Bridge in programma per oggi (nella nostra serata: la differenza di orario fra Kansas City e l’Italia è di sette ore), è da segnalare l’inizio del Norman Kay Platinum Pairs. Il prestigiosissimo torneo a coppie è riservato ai giocatori che incontrano uno di questi tre criteri: hanno guadagnato almeno 50 punti Platino negli ultimi tre anni, oppure 200 punti Platino nella loro vita, o che hanno raggiunto il titolo di Platinum Life Master o Grand Life Master. Si articolerà in sei sessioni: due di qualificazione, due di semifinale e due di finale. Nel 2015 la coppia italiana formata da Massimiliano Di Franco e Andrea Manno si classificò seconda.

Prenderà il via anche il Lebhar IMP Pairs, torneo a coppie IMP della durata di due giorni (due sessioni di qualificazione e due di finale). 

Nella seconda giornata del National di Primavera sono previsti anche importanti eventi istituzionali a margine del gioco: il meeting della World Bridge Federation, il seminario TAP (Teaching Accreditation Program) per chi desidera imparare ad insegnare il Bridge e il ricevimento di ringraziamento per chi si impegna a divulgare il Bridge nella propria area.

[wpsr_facebook] [wpsr_retweet] [wpsr_plusone]