Semaforo verde, come annunciato ieri, per le quattro squadre Azzurre. L’Italia ha attraversato indenne la qualificazione, tornando ad allinearsi a Paesi del calibro bridgistico di Francia, Polonia e Stati Uniti, le uniche Nazioni che insieme alla nostra hanno portato quattro rappresentative sul ring dei KO.
In tutte le serie, gli ottavi di finale si disputeranno su sei segmenti da sedici board ciascuno. Quattro verranno giocati oggi, alle 10:00, 13:15, 15:55 e 18:35 e due domani. Nessun incontro prevede carry over. Il calendario sbilanciato è dovuto al fatto che domani la sede di gara sarà irraggiungibile per via della maratona internazionale che comporterà la chiusura di tutte le strade fino al pomeriggio.

Al termine del girone all’italiana, i capitani di tutte le squadre si sono riuniti nell’Auditorium della Hala Stulecia per la composizione del tabellone degli ottavi di finale.

SENIOR

La Nazionale Open
Massimiliano Di Franco, Lorenzo Lauria, Valerio Giubilo (cng), Alfredo Versace, Mario D’Avossa, Stelio Di Bello, Andrea Manno

Nella serie open, l’Italia (che, per completare la cronaca del girone, ieri ha pareggiato con la Russia e segnato 16,88 vp con la Finlandia) ha concluso la qualificazione al secondo posto. Fantastici gli Azzurri, peraltro più volte menzionati dai giornalisti nei loro articoli per il gioco brillante che hanno dimostrato. A riprova, Lorenzo Lauria-Alfredo Versace sono primi nella classifica Butler del girone (+1,03), subito seguiti da Mario D’Avossa-Stelio Di Bello (+0,96). Con questo risultato, abbiamo avuto un ruolo nella scelta della nostra avversaria per gli ottavi di finale. Dopo che Francia, Polonia e Olanda (in testa ai rispettivi gruppi) hanno selezionato le rappresentative meno quotate, è toccato a noi (come squadra migliore seconda classificata) decidere contro chi schierarci. Provate voi. Per via della non ripetibilità degli incontri della fase di qualificazione, le nostre opzioni erano: Stati Uniti, Svezia, Monaco e Canada. Chi avreste indicato?
Troppo facile. “Canada!” ha urlato senza esitazione il capitano Giubilo.

Il tabellone della serie Open:
1. Francia-Nuova Zelanda
2. Spagna-Stati Uniti
3. Austria-Monaco
4. Italia-Canada
5. Olanda-Russia
6. Inghilterra-Israele
7. Giappone-Svezia
8. Polonia-Svizzera

WOMEN

La Nazionale Femminile
Margherita Chavarria, Ilaria Saccavini, Gianpaolo Rinaldi (cng), Francesca Piscitelli, Simonetta Paoluzi, Caterina Ferlazzo, Gabriella Manara

La nostra Nazionale femminile (che ieri, per la cronaca, ha avuto la peggio con gli Stati Uniti per 3,12-16,88 vp ma ha successivamente recuperato contro la Scozia, segnando 16,26 vp) è purtroppo vittima di una sfortunata congiunzione. Le ragazze di Rinaldi si sono comportate benissimo e hanno concluso la fase di qualificazione da quarte del girone, ovvero all’ultimo posto dell’elite. Dal momento che le prime quattro squadre di un raggruppamento dovevano selezionare la propria avversaria fra la quinta e l’ottava dell’altro girone, le nostre non potevano essere scelte, né scegliere: il loro incontro è stato determinato dalle decisioni altrui. E chi poteva aspettarsi che la quotatissima Inghilterra finisse la qualificazione al quinto posto? Ovviamente, le prime tre squadre del nostro girone si sono guardate bene dallo scegliere come avversarie le Campionesse d’Europa in carica, nonché bronzo agli ultimi mondiali. E così saranno Margherita Chavarria, Caterina Ferlazzo, Gabriella Manara, Simonetta Paoluzi, Francesca Piscitelli e Ilaria Saccavini a dover affrontare la squadra che insieme alla Francia è la più probabile candidata al titolo. Sappiamo che negli incontri difficili le nostre ragazze danno il 150%. Ricordiamoci chi nel 2014 a Opatija uscì in piedi dall’incontro Italia-Inghilterra, e con che punteggio! (Il testa a testa fra questi identici sestetti fu vinto dalle Azzurre 18,09-1,91 vp). Quindi forza ragazze, tutta l’Italia del Bridge è con voi.

Il tabellone della serie Femminile:
1. Cina-Cina Taipei
2. Italia-Inghilterra
3. Svezia-Nuova Zelanda
4. Stati Uniti-Australia
5. Olanda-Scozia
6. Germania-Norvegia
7. Turchia-Polonia
8. Francia-Spagna

Qualificarsi nelle serie Senior e Mista era indiscutibilmente molto più semplice, dato che su 24 e 23 squadre ne passavano 16 per ogni categoria. Con questi presupposti, la pur positiva prestazione Azzurra appare francamente al di sotto delle possibilità dei nostri giocatori, forse troppo rilassati dalla qualificazione scontata. E non si può dire “va bene così, l’importante è passare” perché concludere il girone in una posizione meno favorevole significa trovarsi ad affrontare da subito gli avversari più pericolosi.

SENIOR

La Nazionale Senior
Lanfranco Vecchi, Stefano Sabbatini, Berardino Mancini, Amedeo Comella, Valerio Giubilo, Giuseppe Failla, Andrea Buratti

Procedendo con il solito ordine, i Senior ieri hanno affrontato Pakistan, Inghilterra e Danimarca, segnando rispettivamente 4,63 vp, 15,79 vp e 3,45 vp e classificandosi dodicesimi. Di conseguenza, non hanno avuto voce in capitolo nella scelta dell’avversaria per gli ottavi di finale (le prime otto sceglievano fra la nona e la sedicesima). Con la nostra tradizione bridgistica e giocatori del calibro di Failla-Buratti, ben noti a livello internazionale, schierati, è normale che siamo stati scelti fra gli ultimi. I nostri avversari saranno i Senior di Israele, sesti classificati. Per fortuna, della Nazionale dei Campioni d’Europa in carica gli unici a essere presenti in questa rappresentativa sono Schwartz-Zeligman, ma non dobbiamo commettere l’errore di sottovalutare gli altri quattro componenti, fra cui non manca chi ha già conquistato più volte podi internazionali. L’incontro, comunque, è alla portata dei nostri Senior; contiamo sui quattro Azzurri già schierati a Budapest e sui nuovi innesti di Pescara Mancini-Vecchi, che ci stanno rappresentando molto bene e sono stati più volte menzionati dal capitano come la coppia che fino a questo momento ha portato più punti.

Il tabellone della serie Senior:
1. Stati Uniti-Hong Kong
2. Australia-Polonia
3. Turchia-Egitto
4. Canada-Danimarca
5. Svezia-Cina Taipei
6. Italia-Israele
7. Francia-India
8. Brasile-Cina

MIXED

La Nazionale Mista
Matteo Montanari, Massimo Lanzarotti, Gianpaolo Rinaldi (cng), Cristina Golin, Barbara Cesari, Monica Buratti, Carlo Mariani

La Nazionale Mista ha concluso la qualificazione con un punteggio quasi pieno contro la quotata Australia (19,74 vp), seguito dalla vittoria con la Germania (11,38 vp) e purtroppo dalla pesante sconfitta contro gli Emirati Arabi Uniti (2,76 vp). Quest’ultimo risultato ci ha tolto ogni possibilità di scelta. Ci è stata abbinata l’unica squadra che non era stata selezionata dalle sette formazioni che hanno potuto decidere prima di noi: la Cina, decima classificata. Difficile fare previsioni nel Misto, in cui le coppie sono spesso combinate appositamente per l’evento e non sono molto note in ambito internazionale. Conosciamo però il calibro degli Azzurri schierati e confidiamo in loro!

Il tabellone della serie Mista:
1. Olanda-Ungheria
2. Cina-Italia
3. Germania-Australia
4. Inghilterra-Bulgaria
5. Russia-Israele
6. Polonia-Danimarca
7. Giappone-Stati Uniti
8. Turchia-Francia

Potremo seguire gli Azzurri su BBO alle 10:00 (Italia-Inghilterra, serie Femminile) e alle 13:15 (Italia-Canada, serie Open). Forse sarà possibile seguire i nostri anche nei due match successivi, il cui programma di diretta verrà però stabilito e annunciato nella seconda parte della giornata.

Oggi prenderà il via anche il Campionato a Coppie, suddiviso nelle stesse quattro serie.

Fra gli italiani che prenderanno parte all’evento, nell’Open scenderà il campo una delle più grandi penne del Bridge italiano, Franco Broccoli (purtroppo da alcuni anni ci priva dei suoi articoli), insieme a Silvia Giannini. Parteciperanno ai World Bridge Games a coppie miste Franca Serangeli – Andrea Mazza, Gabriella Olivieri – Romain Zaleski e Paolo Clair – Carla Arslan. Benvenuti sul palcoscenico di Wroclaw anche a questi nostri connazionali!