Un tremendo tormentone dell’Estate 2016, che sul finale di stagione recupera simpatia per la nobile scelta dell’autore di devolvere i ricavati dei prossimi tre mesi del suo pezzo alle popolazioni colpite dal sisma, intona: “Andiamo a comandare”. Sebbene la canzone sia stata scritta senza particolari pretese, il ritmo solido e un testo semplice ma intriso di intelligente autoironia le hanno assicurato il primo posto della classifica.

Perché “Andiamo a comandare” risuona nei diari dei World Bridge Games? Chiedetelo a Mario D’Avossa, Stelio Di Bello, Massimiliano Di Franco, Lorenzo Lauria, Andrea Manno e Alfredo Versace. Ieri, la vittoria del primo incontro con Israele (14.80-5.20 vp), scomoda avversaria, ha catapultato l’Italia dal terzo al primo posto. Ma il carattere della Nazionale Azzurra si è palesato nel secondo match del giorno, contro i francesi Campioni d’Europa in carica. Lauria-Versace e D’Avossa-Di Bello hanno compiuto la prima impresa della Hala Stulecia, impartendo alla Francia la sua finora unica sconfitta (14.60 a 5.40 vp il risultato dell’incontro). Bene anche il terzo match del giorno, contro Cina Taipei, finito 13.04-6.96 vp per gli Azzurri.

D'Avossa-Di Bello contro Bessis-Volcker

D’Avossa-Di Bello contro Bessis-Volcker

 

Oltre alle ben note capacità tecniche, gli elementi che hanno portato al successo della giornata tricolore potrebbero essere stati proprio ritmo solido e intelligente autoironia. Prendiamo ad esempio il primo incontro dei Maestri Azzurri: un raro incidente di sistema ha portato Lauria-Versace a giocare 7 quadri sulla 2-2. Molti umani avrebbero passato il resto dell’incontro e della giornata a litigare. I nostri Campioni hanno imbussolato, guadagnato 50 imp nei successivi dieci board e trascorso la serata a prendersi reciprocamente e bonariamente in giro.

Oggi l’Italia open affronterà Grecia, India e Brasile. Il secondo incontro sarà trasmesso in diretta su BBO (14.00). Se come auspicio vi è venuta voglia di sentire il tormentone (anche gratuitamente su youtube), contribuirete (attraverso i proventi pubblicitari) più o meno direttamente a una nobile causa.

Nella serie Femminile, la nostra Nazionale ha avuto una giornata difficilissima. Poco hanno potuto le Azzurre contro due fra le squadre più forti in assoluto; abbiamo così subìto una pesante sconfitta dalla Polonia (2,97-17,03 vp) e dalla Francia (5,82-14,18 vp), ovvero dalle Campionesse del mondo in carica. Non deve ingannare il fatto che la squadra di casa non abbia avuto una buona partenza in questo Campionato, perché si può scommettere che risalirà rapidamente la classifica. Anche se poco sportivo, possiamo dire che in un incontro giocato perfettamente dalle francesi, il loro fuoricampo alla penultima mano (hanno chiamato 4 picche sulla 3-0 anziché lo slam a cuori) è stato manna per noi. Pazienza: anche le altre Nazionali passeranno attraverso queste avversarie. Le ragazze hanno immediatamente inquadrato in tali termini i risultati e con questo giusto atteggiamento hanno trovato la concentrazione per allineare 18,77 vp contro l’Islanda, riportandosi al settimo posto, in piena zona verde (otto squadre si qualificheranno per i sedicesimi di finale).

Oggi incontreranno Hong Kong e Cina e riposeranno al terzo turno.

I Senior sono ripartiti. Hanno iniziato la giornata vincendo contro Hong Kong (12,31-7,69 vp) e subito dopo, contro la Norvegia, hanno dominato, concludendo l’incontro con un punteggio quasi pieno (19,54-0,46 vp). Il terzo match con l’India, che speriamo di archiviare come incidente di percorso (2,60-17,40 vp il risultato a sfavore dei nostri), non ha smorzato l’entusiasmo e la concentrazione degli Azzurri. Grazie a un nuovo punteggio quasi pieno (19.44 vp contro la Nuova Zelanda), i nostri Senior si sono portati al nono posto. I loro avversari odierni saranno Egitto, Australia, Canada e Polonia. Una giornata non facile.

Molto positiva anche la giornata di ieri della Nazionale Mista, che naviga a gonfie vele avendo superato un calendario assolutamente tosto e quindi avendo già incontrato molti degli avversari più forti. La loro giornata è iniziata vincendo  in modo convincente il primo incontro con l’India (15,37-4,63 vp). Successivamente, hanno affrontato la Nazionale della Polonia, il cui valore è testimoniato dal fatto che attualmente si trova al secondo posto della classifica, ma senza il contributo dei nostri, che contro i locali hanno prevalso (12,01-7,99 vp). Purtroppo abbiamo perso con la Francia (6,03-13,97 vp) ma immediatamente dopo abbiamo ritrovato la vittoria con la Turchia (12,31-7,69 vp). I match dell’Italia inizieranno a mezzogiorno (il primo turno siamo in bye); incontreremo Nuova Zelanda, Danimarca e Brasile.