L'Esperto risponde

utenteCiao Maurizio,
ti disturbo per sottoporti una decisione arbitrale. Durante il Simultaneo di ieri sera, alla mia destra Nord ha messo il cartellino del Passo; io, essendomi accorta che toccava a Sud aprire, ho detto “no” e Sud ha subito ribadito: “tocca a me”. Io allora ho chiamato l’Arbitro, il quale ha deciso che Nord non poteva più parlare. Sud ha protestato dicendo che il cartellino del Passo non aveva toccato il tavolo ed allora l’Arbitro ha cambiato idea, dicendo che in questo caso tutto procedeva regolarmente. E’ stata una decisione corretta?
Grazie mille
Rosa Devoto

Maurizio Di SaccoCara Rosa,
se il cartellino non aveva toccato il tavolo, allora non si trattava di una licita, sebbene rappresentasse un’INA per il compagno. Convincersi, o meno, in merito a quanto affermato da N/S, era un prerogativa dell’Arbitro, e come tale non può che essere rispettata.
Tuttavia, vale la pena di notare che se anche il cartellino aveva toccato il tavolo, ovvero se così avesse deciso il direttore di gara, il dispositivo enunciate sarebbe stato erroneo: Nord, infatti, era tenuto a passare per un turno, e non per sempre (a meno che l’infrazione non fosse avvenuta durante la licita, e non all’inizio, come invece sembra).
Cordiali Saluti,
Maurizio Di Sacco