Liepaja, 18 Luglio 2016

Tanta delusione, tanta amarezza.
Ed ancor più perché due coppie sono rimaste fuori dalla Finale per poche posizioni.
Non bastano determinazione e tecnica, ci vuole anche un po’ di fortuna… e qualche errore di meno.
Il Sabato di Liepaja ha tagliato fuori l’Italia da almeno due dei tre podi del Campionato Europeo a coppie.
Mortificati gli Azzurrini, ma i coach Emanuela Capriata e Paolo Clair hanno saputo canalizzare la delusione dei ragazzi. Effettivamente, questa esperienza è certamente importante in vista dei mondiali giovanili a squadre, che si disputeranno a Salsomaggiore il mese prossimo, e i risultati dei nostri della President’s Cup, il torneo di consolazione, dimostrano che i ragazzi hanno saputo reagire.

Riepiloghiamo la conclusione del Campionato dei nostri.

Junior (open under 26)
Dopo la fase di qualificazione (10 sessioni)
Chavarria – Montanelli (30esimi, 50,66%)
Calmanovici – Sau (37esimi, 49,42%)

Margherita Chavarria ed Enea Montanelli hanno impostato la loro gara sulla regolarità. Questa condotta di gioco ha pagato sino all’ottavo turno, quando i nostri erano ampiamente in zona qualificazione. Nelle ultime due sessioni, però, la dea bendata non ha dato loro una mano. Il loro Campionato si è fermato a un passo dalla Finale.
Stile opposto per Alessandro Calmanovici e Roberto Sau, che hanno invece impostato la competizione in pieno stile “Mitchellistico”, con alterni risultati.

Il podio finale
1° Simon HULT & Adam STOKKA(Svezia)
2° Janis ILZINS & Nauris PELSIS (Latvia)
3° Signe BUUS THOMSEN & Peter JEPSEN (Danimarca)

U26

Youngsters (open under 21)
Dopo la fase di qualificazione (10 sessioni)
Scatà – Manganella (28esimi, 51,46%)
Giubilo – Rosalba (39esimi, 49,82%)
Sebastiano Scatà e Andrea Manganella sono rimasti sempre nella parte alta del tabellone ma non sono riusciti a trovare il colpo d’ala per infilarsi nella Finale.
Gabriele Giubilo e Andrea Rosalba nonostante il tragico turno d’esordio, hanno risalito la classifica fino alla 29esima posizione a sole dieci mani dalla fine. Le energie spese per la rincorsa della qualificazione e l’inevitabile tensione li hanno fatti “rompere” in dirittura d’arrivo.

Il podio finale
1° Zigfrid ZVEZDIN & Ilia POSTOVALOV (Russia)
2° Konrad MAJEWSKI & Piotr GODLEWSKI (Polonia)
3° Florian ALTER & Lauritz STRECK (Germania)

Podium Under21
Girls (femminile under 26)
Alla conclusione del Campionato
Raffa – Broccolino (12esime, 49,60%)
De Lutio – Capobianco (13esime, 49,09%)

Il podio finale
1° Zuzanna MOSZCZYNSKA & PIESIEWICZ Dominika (Polonia)
2° Natalia BANAS & Magdalena TICHA (Olanda)
3° Janneke WACKWITZ & Merel BRUIJNSTEEN (Olanda)

Podium Girls
La regolarità di Enrica Raffa e Susanna Broccolino ha permesso alla coppia di recuperare Sabato qualche posizione rispetto al giorno precedente.
Per Caterina De Lutio e Sophia Capobianco uno stile più aggressivo ha permesso loro dei miglioramenti di posizione anche notevoli ma purtroppo solo temporanei.

Il podio under 16
1° Kacper KOPKA & Michal MASZENDA (Polonia)
2° Adam PIGULSKI & Maciej RACEWICZ (Polonia)
3° Krzysztof CICHY & Dominik CAUS (Polonia)

Podium Under16
Mancata la Finale, Junior e Youngster hanno partecipato alla President’s Cup, il torneo che ha riempito l’ultimo giorno degli Azzurri in Lettonia.
I ragazzi hanno saputo difendersi molto bene e i risultati questa volta sono più che positivi: sesti Calmanovici – Sau, (58,47%), ottavi Giubilo – Rosalba (57,22%) e undicesimi Scatà – Manganella (55,68%).