selezioni_senior_homeBuon anno Azzurro! Nel 2016 le Selezioni determineranno la composizione della Nazionale italiana per diversi eventi internazionali di massimo prestigio.

Vi forniremo i dettagli di ciascuna Selezione, cominciando col focalizzarci sulla composizione delle squadre Nazionali Senior che saranno chiamate a rappresentare l’Italia:
– ai Campionati Europei (European Team Championships, Budapest, Ungheria, 16-26 Giugno 2016);

– ai World Bridge Games (ex Olimpiadi, Wroclaw, Polonia, 3-17 Settembre 2016).

Una sola Selezione, a coppie, articolata in due fasi, permetterà di individuare la formazione della Nazionale di ciascuno dei due eventi.

L’ora dei Senior scoccherà nel primo pomeriggio di venerdì 26 febbraio. La prima fase sarà aperta a tutti i bridgisti in regola per tesseramento e fascia d’età (tipologia agonista, nati entro il 31 dicembre 1956). Si svolgerà a Salsomaggiore Terme fino al primo pomeriggio di domenica 28 febbraio 2016.

Solo le coppie che si saranno qualificate dalla fase precedente (comunque almeno un terzo dei partecipanti; i dettagli verranno definiti quando sarà noto il numero di iscritti) torneranno a Salsomaggiore Terme per la fase finale, che si svolgerà da venerdì 8 a domenica 10 aprile 2016.

A trovare la maglia Azzurra saranno innanzi tutto la prima e la seconda coppia classificata; la terza coppia della Nazionale sarà invece designata dal Presidente Federale o da suo delegato, scegliendo fra le prime otto classificate.

Se questa formazione riuscirà a conquistare il podio di Budapest, sarà confermata anche per i World Mind Games. Altrimenti, la squadra verrà riassortita: in questo caso, a rappresentare l’Italia a Wroclaw saranno la terza e la quarta coppia classificata della Selezione, insieme a una terza coppia designata dal Presidente Federale o da suo delegato con le modalità viste sopra.

Per i dettagli su iscrizione, formula di gara, punti federali e punti piazzamento previsti per la partecipazione alla Selezione, rimandiamo al bando, che può essere consultato cliccando qui.

Francesca Canali