Vincitori Torneo di Rastignano 2015M. Muller, L. Stoppini, S. Giannessi, D. Bombardieri, con il Presidente dell’Ass. Bridge Rastignano e l’organizzatore A. Dalpozzo

A Rastignano (l’ottava edizione del “Torneo di Rastignano”, disputato quest’anno, per la seconda volta, presso il Centro Congressi Unaway di San Lazzaro di Savena) vincono i toscani.
A sollevare il trofeo sono infatti i quattro pisani (alcuni poi trapiantati altrove, ma sempre entro i confini della regione) della squadra Giannessi: Damiano Bombardieri, Sandro Giannessi, Mario Muller e Lorenzo Stoppini.
“Una vittoria inaspettata,” dichiara Stoppini, che dopo aver posato l’ultima carta si è precipitato al monitor della diretta vugraph, per scoprire di aver lasciato, nell’ultimo incontro, quasi a zero i suoi avversari, e dunque di aver centrato l’obiettivo grosso.
“In passato giocavamo spesso insieme, poi ci siamo un po’ persi di vista… Quasi per caso abbiamo deciso di fare di nuovo squadra qui,” racconta il manager di snai, che presenta anche i suoi compagni di squadra: Damiano Bombardieri, informatico di altissimo livello, Sandro Giannessi, primario di Chirurgia generale, e Mario Muller, medico di Medicina generale. Tutti i professionisti sono già ben noti nomi del bridge nazionale.

Secondo posto per la giovane formazione Percario (Andrea Boldrini, Francesco Ferrari, Giacomo Percario, Alberto Sangiorgio). Percario, che ha appena conquistato l’oro nella specialità “squadre BaM” ai mondiali giovanili, è l’unico juniores della rappresentativa, ma nessuno nella squadra ha superato i 35 anni.
Terzo piazzamento per Berrettini (Lorenzo Berrettini, Fabio Garzi, Paolo Sconocchia, Daniela Tonti).

Il torneo di Rastignano non si smentisce: cresciuto costantemente, ha registrato con questa edizione un nuovo record personale di partecipazione: 103 formazioni iscritte. Una grande soddisfazione per l’organizzatore (anche Consigliere Federale), Andrea Dalpozzo, che per tutto l’anno si occupa di definire ogni dettaglio dell’appuntamento e per il quale il gran giorno del torneo è emozionante e faticoso come “il giorno delle nozze”.

Quest’anno la gara è cominciata in modo speciale: con l’applauso ai ragazzi Azzurri che hanno conquistato prestigiosi risultati ai mondiali giovanili di Opatija, chiamati sul palco per ricevere un omaggio.

Domani si disputerà il torneo a Coppie Miste, competizione aggiunta al programma del Trofeo di Rastignano per il secondo anno consecutivo.