European Open Championship Tromso Winners

European Open Championship Tromso Winners

European Open Championship Tromso Winners

Tutto finito nel Grande Nord, dove sono state assegnate le ultime medaglie continentali in palio, quelle delle competizioni a Coppie nelle categorie Open, Women e Seniors. Sono stati inoltre premiati i migliori della Marit Sweaas Cup (evento che potremmo chiamare di consolazione, anche se il livello è stato altissimo, dato che la partecipazione è stata molto numerosa, e che i soli finalisti dell’Open se la sono persa).
La finale del Signore è stata quanto mai appassionante, avendo vissuto di un continuo inseguimento, e di ripetuti sorpassi, tra le polacche Katarzyna DufratJustyna Zmuda e le svedesi Sandra RimstedtEmma Sjoberg. All’ultima curva, sono state le nordiche a prevalere di un niente, mentre le baltiche hanno rischiato di subire il tuffo sul traguardo delle cinesi Liu YanLu Yan, capaci di una prodigiosa rimonta proprio nelle ultime mani, ma alla fine “solo” bronzo.

Tra i Seniores c’è stata meno emozione: da metà in poi della finale, i tedeschi Bernhard StraterUlrich Kratz hanno staccato il gruppo e non sono mai stati nemmeno avvicinati. Per loro, una piccola ricompensa, dopo la grande amarezza dovuta all’essere stati privati della medaglia d’oro mondiale, causa la nota vicenda degli allora loro compagni di squadra “pescati” a tossire un po’ troppo.
Argento ai fratelli norvegesi Roald ed Helge Maesel, e bronzo agli olandesi Nico Doremans e Jaap Trouwborst.

Da brividi la finale dell’Open, dove ad inseguirsi e sorpassarsi di continuo sono state ben cinque coppie nell’arco della seconda, ed ultima giornata, e tre sul finale. Alla fine, a prevalere per meno di 12 mp (con top 50 e su 102 mani, significa lo 02, % circa) sono stati i francesi Thomas Bessis e Frédéric Volcker, davanti agli svedesi Anders Morath e Bengt-Eirk Efraimsson, ed alla combinazione Chris WillenkenDennis Bilde, americano il primo, e danese il secondo.

Infine, primi della Marit Sweaas Cup gli olandesi PolakVan Overbeeke.

Per noi, nessuna gloria, in nessuna competizione, sperando che sapranno fare di meglio i nostri giovani, impegnati qui a partire dalla prossima settimana. Ma questa è un’altra storia, che inizierò a raccontarvi tra poco.