societariocoppie2014_titolo

 Risultati Campionato Societario 2014  Articoli Campionato Societario 2014  Galleria Fotografica dal Campionato Societario 2014

E’ ora di tirare le somme delle prime due giornate di gara, le quali hanno espresso i primi, importanti verdetti, ovvero i nomi dei promossi, e quelli dei rimandati – nel nostro sport non si boccia nessuno.
Nell’Open, il girone A ha visto la vittoria di Carlo Bartoletti e Massimo Moritch, nonché la sorpresa rappresentata dall’esclusione dal lotto delle sei migliori, e quindi dalla lotta per il titolo, sia dei leader di ieri, De Leo-Locatelli, usciti per meno di 1 VP, sia, subito dietro a loro, dei Failla padre e figlio.
Nel Girone B, invece, Castellani-Lanzarotti hanno mantenuto lo stesso primo posto che occupavano ieri, nell’ambito di un lotto di concorrenti il quale, a mio parere, sembra essere il più forte dei quattro. Proprio a causa di questo, si sono contate esclusioni eccellenti, ma le qualificate sono comunque “di grido”.
Anche Sara Cividin De Sario e Guerrino Saina non sono stati scalzati dalla cima del loro girone, il “C”, ma hanno perso, come vedremo, il primato dei punti segnati che ieri gli apparteneva largamente. Questo è infatti andato ad appannaggio dei vincitori del Girone D, Luca De Michelis e Andrea Manno, capaci di oltre 309 VP contro i “soli” 306 dei triestini (si badi che negli altri due gironi si è vinto con un punteggio intorno a 270!), rimontando i primi di ieri, Bettinetti-Marino, i quali sono comunque scesi solo di un posto.
Tra le signore, dove i posti liberi per entrare nell’empireo erano otto, il Girone K è stato vinto dalle pluri (al quadrato) titolate siciliane Caterina Ferlazzo e Gabriella Manara, mentre le prime della classe di ieri sono addirittura sprofondate fino all’undicesima piazza.
Stessa sorte toccata anche anche alle leader del Girone L, none oggi e prime delle escluse, mentre il primo posto è andato a Fiorenza Bellussi e Maria De Goetzen.
Infine, neppure nell’M ritroviamo al comando chi c’era ieri, ma se non altro, questa volta la caduta di Paoluzi-Mantovani si è arrestata al terzo posto. Al primo Rossella Benincasa e Anna Greco.