Ciao Maurizio,
Ieri sera torneo di circolo.
I fatti:
Sud gioca il Cuori4, Ovest, poiché il morto non ha più Cuori e pensando che Sud taglierà con l’atout Quadri, mette il Cuori2, Sud dice al morto di tagliare ma mentre Nord prende la Quadri si scopre sotto di essa il Cuori5!
A questo punto Ovest vuole cambiare la sua carta perdente con una vincente.
Io glielo permetto.
Tutto regolare?
Grazie
Chiara

Ciao Chiara,
Ovest aveva tutto il diritto di cambiare la sua carta, dato che la stessa era frutto di una precisa irregolarità del morto. In particolare, rispetto all’Articolo 41 del Codice di Gara, paragrafo D:

ARTICOLO 41 – INIZIO DEL GIOCO
[…]
D. Mano del morto
Dopo che la carta d’attacco iniziale sia stata scoperta, il morto stende la propria mano sul tavolo davanti a sé, scoperta, divisa per seme, con le carte poste in ordine di rango con quella più bassa verso il dichiarante, ed in colonne che puntino verso il dichiarante
nel senso della lunghezza. Le atout vengono posizionate alla destra del morto. Il dichiarante gioca sia la sua mano che quella del morto.

Trova quindi applicazione l’Articolo 47 del Codice di Gara, paragrafo A:

ARTICOLO 47 – RITIRO DI UNA CARTA GIOCATA
A. Nel corso di una rettifica
Una carta, una volta giocata, può essere ritirata quando richiesto per una rettifica a seguito di una irregolarità (ma una carta ritirata di un difensore può diventare carta penalizzata, vedi Articolo 49 del Codice di Gara).

Baci,
Maurizio Di Sacco

contatti