Giorgio Duboin - Zia Mahmood

Ieri abbiamo riportato un articolo di Barry Rigal, in cui il grande autore raccontava di una mano giocata contro il campione nostrano Giorgio Duboin, che nel National americano fa coppia con Zia Mahmood. Al tavolo, fra i tre si è creato un divertente siparietto quando anziché complimentarsi per l’indovinata scelta licitativa di Giorgio, Zia ha sottolineato come un controgioco alternativo avrebbe mandato il dichiarante sotto di tre. Tutto questo scherzosamente, perché naturalmente a carte coperte la mossa proposta non è ipotizzabile – e questo Zia lo sapeva bene.
L’articolo ha stuzzicato la passione per le analisi del nostro Red Jack, che, come suo uso, si è addentrato nei meandri dell’aneddoto…

Quella catastrofe alla prima presa

articoliClicca qui per leggere l’articolo
a cui fa riferimento l’analisi

Non si finirà mai di sottolineare l’importanza di riflettere alla prima presa per evitare irreparabili conseguenze: sia per il dichiarante, che deve impostare il proprio piano di gioco e decidere se prendere o lisciare, sia per la difesa, che deve segnalare il gradimento o meno del colore d’attacco e scegliere se continuare o cambiare seme.
L’insieme di tutte queste decisioni trova un esempio emblematico nella smazzata riportata da Barry Rigal e giocata in coppia con Glenn Milgrim contro il nostro Giorgio Duboin e Zia Mahmood.

Questa la smazzata completa:

Nel silenzio avversario, Milgrim in Sud raggiunge il contratto di 4Picche.
L’attacco di Cuori5 da Ovest viene lisciato dal dichiarante e preso dal CuoriK di Est, che ritorna Cuori per il taglio del compagno e l’1 down, perché il dichiarante non può evitare di perdere anche 2 Quadri.

Zia ha fulmineamente e brillantemente analizzato la smazzata, commentandola al tavolo, così come raccontato da Rigal: con il ritorno di piccola Quadri, il giocante va 3 down se fa l’errore di passare il Re, 2 down se sta basso.
Tutto ciò a carte viste, ma Duboin non poteva vedere le carte del dichiarante…

Il nostro campionissimo ha quindi commesso una leggerezza?
Mettiamoci al suo posto.

Il Cuori5 è chiaramente un singolo, in quanto tra le proprie carte e quelle del morto vede tutte le cartine inferiori.
Potrebbe anche prendere in considerazione un altro ritorno. La distribuzione del dichiarante è molto probabilmente una 4351 e visto che ha denunciato una mano forzante a partita è molto più probabile che abbia l’QuadriA invece del Re. Il risultato dipende proprio dalla consistenza delle sue Quadri.
Se deve perderne 2, il ritorno nel colore gli consente di fare 10 prese mentre il ritorno Cuori per il taglio immediato lo mette down. Se deve perdere una sola presa di Quadri il taglio a Cuori limita le prese del dichiarante a 10.
Il rinvio a Cuori di Duboin è stato quindi il miglior ritorno possibile a carte coperte.

Ma la storia non è finita, perché la mano presenta altri aspetti interessanti.
Come spesso accade la catastrofe si consuma già alla prima presa.
1 down, 2 down, 3 down oppure… Contratto fatto, addirittura con surlevée?

Se si sta bassi sull’attacco, abbiamo già visto cosa può succedere.
Così come sono le carte, invece, di prese a Picche se ne fanno 11, su qualsiasi attacco. Su quello a Cuori occorre passare l’Asso immediatamente, anche se non si sospetta l’attacco da singolo. A Cuori si perderà sempre una presa, chiunque abbia il Re, ed un paio di Quadri, però ci si assicurerà il contratto.

Ma in un torneo a coppie occorre sempre cercare di realizzare il massimo e, non potendo sospettare il singolo di Cuori, Glenn Milgrim ha supposto un attacco da onore, il Re, e con questa ipotesi ha impostato il suo piano di gioco per fare 11 prese. Se le due prese di Quadri le fa Ovest, così come in realtà è la divisione delle Quadri, non può ritornare Cuori, se invece Est può andare andare in presa a Quadri ma solo al secondo giro, ad esempio con questa divisione Ax(x)-QJ(x), sarà troppo tardi per il ritorno a Cuori.

Nella mano reale, se si prende subito di CuoriA Ovest è l’unico a poter andare in presa a Quadri per due volte, e non avendo una seconda Cuori non può far incassare il Re al compagno.

Risultato: 4 Picche fatte +1.