Caro Maurizio,
nel Simultaneo Light di lunedì scorso c’è stato uno spiacevole episodio in cui sono stato implicitamente accusato da uno degli avversari di comportamento irregolare con minaccia di segnalare la mano in questione. Evidentemente la reazione eccessiva era dettata da un risultato negativo al tavolo. Ti riepilogo la mano: dichiarante Nord, tutti in prima, io sono in Ovest e ho in mano queste carte:
Picche Q72 Cuori JT85 Quadri J985 Fiori AJ
La licita, nel totale silenzio mio e della mia compagna, si svolge come segue:

A questo punto non me la sono sentita di dichiarare il Passo che avrebbe chiuso la licita con un contratto apparentemente troppo facile per gli avversari e ho deciso di dichiarare 2Quadri. Le mie considerazioni sono state: gli avversari non hanno molti punti, probabilmente poco più di noi; loro hanno fit a Fiori e noi lo abbiamo a Quadri; probabilmente, dato il basso livello del contratto e la probabile distribuzione delle Quadri mancanti avrei giocato l’eventuale contratto finale liscio e non Contrato; infine, con tutta probabilità, non sarei stato io il dichiarante nel contratto finale ma, a livello più alto, ancora gli avversari in N/S. Alla mia dichiarazione di 2Quadri è seguita la licita di 3Fiori di Nord e il rialzo a 3Quadri della mia compagna. Contratto finale: 3Quadri lisce e risultato 2 down. Al di là dell’esagerata reazione emotiva, anche con parole fuori luogo attribuibili al cattivo risultato, da un punto di vista tecnico è davvero un “obbrobrio” il mio intervento di 2Quadri?
Ti ringrazio in anticipo della consueta disponibilità e competenza.
Pietro Zipoli (ZPR021, Bridge Eur S.S.D. A.R.L.)

Caro Pietro,
comincio col dire che la licita in questione non ha niente di reprensibile, né da un punto di vista regolamentare, né tantomeno etico, e mi preme ribadire che ogni lamentela in merito dei tuoi avversari era del tutto fuori luogo.
Nel merito tecnico, devo dire che la tua licita è quanto mai criticabile, dato che ti ha esposto ad una severa penalità a fronte di un parziale. La sequenza licitativa, peraltro, rendeva probabile trovare la quarta di Quadri in mano al rispondente, visto che questi non ha mai affermato di possedere il fit a Fiori, e che l’apertore, essendo scappato da 1SA, era quasi certamente corto a Quadri (naturalmente, faccio queste considerazioni assumendo che gli avversari avessero licitato correttamente).
Cordiali Saluti,
Maurizio Di Sacco