Ieri, sabato 5 Luglio, ha preso il via il Festival Over 60.
L’accoglienza è stata come al solito ottima e lo staff, numeroso e sempre disponibile alle richieste varie dei giocatori.
Dopo la disavventura del 2012, si è constatato con grande sollievo di tutti che l’impianto di condizionamento del Palazzo del Turismo è perfettamente funzionante e, pertanto, in grado di mettere a proprio agio i partecipanti.
Come da tradizione la prima gara ad essere disputata è quella riservata alle Squadre Miste.
Nonostante l’arrivo affannato in sede di qualche giocatore dovuto alle file chilometriche incontrate nella mattinata sull’autostrada, specie da Bologna in avanti, l’esordio è certamente sotto buoni auspici: infatti ai nastri di partenza si sono presentate 70 squadre in aumento rispetto alle 62 dello scorso anno (+13%).
Alla fine dei 4 turni previsti la squadra Ghelli, che schiera la Lady e il Mister over 60 2013, ha preso un buon vantaggio (oltre 13 punti) rispetto al resto dei concorrenti grazie a 4 vittorie molto nette e, in particolare, quella (16,46 a 3,54) nell’ultimo turno sulla concorrente diretta Fornaciari che sulla carta ha tutti i numeri per aspirare alla vittoria finale.
Comunque ancora 4 turni attendono i giocatori e quindi tutto può accadere.
Si rammenta che oggi, dopo ulteriori 2 turni di Swiss, le squadre saranno suddivise secondo la classifica ottenuta in gironi (presumibilmente una decina) e giocheranno gli ultimi 2 turni in danese puro con carry over di tutti i VP ottenuti.
Sotto l’aspetto meramente tecnico nulla di particolare da segnalare in quanto la formula prevede che le mani siano smazzate al tavolo: pertanto è impossibile fare comparazioni di gioco e di risultati.
Per concludere una nota di cronaca: ieri sera Riccione ha vissuto la sua “notte rosa”; questo colore dominava tutte le strade e tutti gli addobbi dei negozi, Via Dante e Viale Ceccarini – le vie principali della città – stracolme fino a tardi e, mentre ad una certa ora i bridgisti si sono avviati mestamente a dormire per ritemprare le forze per il giorno dopo, i più giovani tutti a festeggiare in qualcuno dei molti locali della zona.
Alla prossima…
Eugenio Bonfiglio