Ciao Maurizio
Mi servirebbe il tuo autorevole parere.
Ieri sera al simultaneo light la mia avversaria in Ovest ha aperto di 1Picche con queste carte:

2014_05_20_m1In un torneo locale è lecito?
L’Arbitro ha respinto il mio reclamo e ha confermato il risultato perché ha affermato che non c’era malafede e in fondo non ero stato danneggiato (???)
Se apre Est, lo Slam può non arrivare, se apre Ovest non può non essere chiamato uno Slam che peraltro al *** non ha chiamato nessuno, salvo la coppia contro di me. A livello nazionale lo Slam è stato chiamato da 17 coppie su 1487 coppie.
Io ricordo (???) un Articolo del Codice che afferma che il minimo per l’apertura a livello di 1 deve essere di 8 punti?. Ricordo male?
Cordialmente
Pier Massimo Fornaro (FRM052, Milano Bridge)

Ciao Pier Massimo,
per una volta non potrò esprimermi con nettezza, dato che la tua domanda una sola risposta non ce l’ha.
Dato che è evidente che la mano non presenta nemmeno da lontano i requisiti di un’apertura a livello 1, il punto fondamentale del problema che poni è la volontarietà o meno, da parte di Ovest, di creare un qualche scompiglio. Perché ci sia volontarietà, ci deve essere consapevolezza, così che ciò che bisognava chiedersi era se la giocatrice in questione fosse, o meno, in grado di rendersi conto di ciò che faceva.
Se sì, allora si trattava senza dubbio di una psichica, mentre non lo era in caso contrario.
Valeva inoltre la pena, da parte dell’Arbitro, di indagare i motivi di quell’apertura.
Infine, trovo superficiale l’affermazione che non sei stato danneggiato, portata a giustificazione del mancato intervento dell’Arbitro: se infrazione c’era, è evidente che danneggiamento avrebbe potuto esserci, ed il condizionale, qui come in tutta la pratica arbitrale, è sufficiente a prospettare un risarcimento degli innocenti (nel caso, non avendo idea dei possibili sviluppi senza l’infrazione, direi congruo un pratico 60%/40%).
Cari Saluti,
Maurizio Di Sacco