Nel Festival Transnazionale del Bridge Sudamericano è impegnata una formazione italiana, il titolatissimo team LAVAZZA. Di seguito la cronaca di un incontro fra LAVAZZA e GOTTLIEB. L’articolo è stato scritto da Ana Roth, giornalista argentina sul posto per conto della Federazione Sudamericana di Bridge. Ringraziamo csbnews.org per aver condiviso con noi questa cronaca.
Traduzione dallo spagnolo a cura di Francesca Canali.

Alle 11.30 di mattina, ora locale, è iniziato il 9° turno del Campionato Transnazionale di Bridge Sudamericano. Il Vugraph di BBO ha trasmesso l’incontro fra le squadra LAVAZZA e GOTTLIEB.
Il team italiano, costituito da Maria Teresa Lavazza, Norberto Bocchi, Giorgio Duboin, Alejandro Bianchedi, Agustin Madala, ha avuto un inizio un po’ pigro, che li ha relegati al quindicesimo posto della classifica dopo il primo giorno di gara. Come c’era da aspettarsi, la squadra ha immediatamente reagito, e ha concluso la seconda giornata in quinta posizione.

La formazione GOTTLIEB è costituita da Peter Fredin, Dennis Bilde, Manuel Regadas, Frankie Frontaura e Michael Gottlieb. Inizialmente, il team era al decimo posto, ma poi, come accaduto ai colleghi italiani, la performance del giorno successivo ha permesso alla squadra di scalare diverse posizioni e di concludere la seconda giornata di gara al secondo posto.

Nel match fra i due team, la formazione italiana è apparsa dall’inizio in ottima forma, aggressiva e intelligente, impegnata in due slam fin dai primi board:

Board 29 (il primo del match)

Dopo l’apertura di 1Quadri di Fredin, Bianchedi è Passato e Gottlieb ha mostrato le Picche. Duboin è intervenuto di 2Cuori. Fredin, con una mano bilanciata minima senza fit a Picche, è Passato.
Ora Bianchedi ha preso il toro per le corna e ha dichiarato 3Picche, mostrando il vuoto a Picche e un buon appoggio a Cuori. Sud ha Contrato, confermando la buona qualità del suo seme di Picche.
Duboin ha iniziato l’accostamento a Slam dichiarando 4Picche, Bianchedi ha risposto dando il numero di carte chiave ma, quando Duboin si è fermato a 5Cuori, ha iniziato a pensare… E alla fine ha optato per lo Slam, che è stato Contrato.

Fredin ha attaccato con il FioriK. Duboin ha preso con l’FioriA, ha continuato tagliando il Fiori2 in mano e ha incassato l’CuoriA. A questo punto ha iniziato a giocare a tagli incrociati a Picche e Fiori, e ha utilizzato la quinta Fiori del morto per scartare la perdente di Quadri. Ha pagato solo il CuoriK e quindi ha segnato 1660.

All’altro tavolo, Bocchi in Nord ha aperto di 1Quadri, Bilde è Passato e Madala ha mostrato la sua mano debole con buon palo di Picche dichiarando 2Picche, Ovest è Passato, in attesa del Contro di riapertura del suo compagno… Che però non è mai arrivato. Il dichiarante è caduto di una presa, e ben 17 IMPs sono volati nella colonna della squadra LAVAZZA.

Board 30

Lasciamo che sia lo stesso Bocchi a raccontarvi questa mano. Forse vi sembrerà strano sentire il nostro campione italiano parlare spagnolo, ma ricordate che da anni risiede a Barcellona e che anche il video, come l’articolo, è una gentile concessione di Fernando Lema, giornalista argentino di csbnews.org.

All’altro tavolo Gottlieb ha scelto di aprire di 2Fiori, Fredin ha risposto 2QuadriGottlieb ha dichiarato 2SA mostrando una mano bilanciata di 20 punti. Fredin ha continuato chiedendo al compagno se aveva quarte nobili e, quando questo ha risposto di no, ha mostrato la sua quinta di Quadri. Gottlieb si è accostato a Slam liciando 4SA, ma Fredin ha ritenuto di non avere abbastanza punti ed è Passato. Il dichiarante ha realizzato 12 prese… ma ha perso 10 IMP.

Con due mani ancora da giocare, la squadra LAVAZZA risultava avanti di 27 IMP.

Board 33

Bocchi ha aperto di 1SA debole e Madala ha chiuso a 3SA. Il dichiarande ha ricevuto l’attacco di Fiori2. Norberto ha giocato piccola Fiori dal morto, su cui Ovest ha passato il Fiori10. Nord ha vinto con il FioriJ, ha giocato la FioriQ e la CuoriQ. Bilde ha lisciato, Bocchi ha preso e ha reclamato il contratto: 1 presa a Cuori, 5 a Quadri e 3 a Fiori.

2014_05_22_m2a

All’altro tavolo, Fredin ha aperto di 1Quadri e Gottlieb ha risposto 2Quadri (minori invertiti), cosa che ha dato a Duboin la possibilità di mostrare le Picche, lasciando N/S nell’impossibilità di giocare a Senza Atout e concludendo la licita con il contratto di 3Picche. Giorgio è andato un down, procurando 8 IMP alla sua squadra.

Il punteggio era ora 35 a 3 per LAVAZZA, 42 a 7 al termine del match. Convertito in VP sono 17.77 per LAVAZZA e 2.23 per GOTTLIEB.