Campionati Assoluti a Squadre Miste 2014

Partono domani a Salsomaggiore i Campionati Italiani a Squadre Miste, per la seconda volta collocati in questo periodo dell’anno.

È, il misto, la competizione tra tutte che più vive di emozioni… Come tutti i “Mind Sport Games” – la dualità Sport/Gioco è già rappresentata nel loro nome – anche la nostra comune passione vive di trepidazioni, apprensione, turbamenti. Il sale dell’esistenza, e ancor più della vita di coppia.

Il “Misto”, quindi, che vede schierarsi al tavolo molte coppie che tali sono anche nella vita, vede tutti questi sentimenti non di rado amplificati dalle tensioni pregresse ed ultronee, e se molti matrimoni e relazioni sono nati proprio al tavolo da gioco, molte altre, nella stessa sede, hanno iniziato la loro fine.

Nessuna più della notissima storia dei signori Bennet, americani. La signora Bennet, quasi un secolo fa, uccise in maniera efferata il marito, reo di essere andato sotto nel contratto di 4Cuori, così concludendo con un punto esclamativo la loro storia coniugale. Il poveretto, per cercare di sfuggire all’ira della consorte, tramutata in Erinni vendicatrice di levee maltrattate, si rifugiò nel bagno, solo per essere comunque trapassato dai proiettili esplosi attraverso la porta.

Il Guru bridgistico dell’epoca, Ely Culberston, sfruttò l’occasione per farsi ulteriore pubblicità, pubblicando sul New York Times un articolo dal macabro titolo “Come il Signor Bennet avrebbe potuto salvarsi la vita” nel quale si spiegava come poteva essere realizzato il contratto incriminato.
Al processo, tuttavia, venne fuori una lunga storia di persecuzioni ed abusi da parte della vittima nei confronti della moglie, tanto che la stessa finì addirittura assolta!
Sono certo che molte virtuali pistolettate verranno sparate anche nei prossimi giorni, e molti saranno i “ti odio” al minimo pensati, ma tutto sempre nel segno del comune amore per il Bridge, e sempre con la speranza che Cupido possa porre rimedio alle inevitabili diatribe.

Sempre, naturalmente, che sia valida la premessa, e che cioè si tratti di coppie anche di fatto e non solo di diritto (bridgistico). Per i single, almeno al tavolo da gioco, la consolazione, nel caso degli inevitabili litigi, di aver rotto solo al tavolo.

Molto meno emozionati, forse, saranno i detentori di ALLEGRA, tutti giocatori espertissimi, anche se la formazione è molto diversa sia rispetto all’anno scorso, sia a quello precedente, dove, anche in quel caso, vinsero. Una volta di più – l’ho già detto altre volte, e lo ripeto volentieri – Maria Teresa presenta giocatori e formazioni all’insegna del suo amore per il gioco. Anch’esso, a guardare la sua storia, un’emozione, e grande.

Almeno sulla carta, la rivale più accanita sembra essere quella FORNACIARI che anche l’anno scorso le disputò il titolo fino all’ultima mano, ma tanti sono i nomi di grido sparsi qua e là, così che – e con questo concludo anche con il filo conduttore di questo articolo – le emozioni, c’è da scommeterci, non mancheranno anche nel seguire l’evolversi della classifica.