White House Junior 2014

postino3Dall’Olanda non arrivano buone notizie per la nostra rappresentativa. Le ragazze della Nazionale italiana femminile Under 26, impegnate ad Amsterdam nel torneo White House Junior, non sono riuscite a far valere il loro talento.

Relegate al 22esimo posto nella classifica della fase di qualificazione, sono finite nel gruppo E del girone di consolazione.

Nel frattempo a Salsomaggiore Terme è in corso la finale delle Selezioni per la Nazionale italiana Senior. Fra i giocatori presenti, ci sono nomi illustri del bridge nazionale e internazionale, con una grande esperienza nelle competizioni di alto livello.

Ecco il loro messaggio per Giorgia, Margherita, Federica, Michela, Caterina e Margherita.

Giuseppe FaillaGiuseppe Failla, Vice Presidente Vicario FIGB
Campione europeo

ex coach della Nazionale juniores
coach della Nazionale italiana oro ai World Teams Championships 2013

Ciao ragazze!
State giocando un torneo che è praticamente un campionato del mondo juniores. Le squadre in gara sono infatti le più forti in circolazione. Brutti risultati? Possono capitare, ma ogni torneo fa storia a sé. Vi abbiamo mandate ad Amsterdam perché vi allenaste per Istanbul. E questa è stata sicuramente un’esperienza importante, quindi va bene così: pensiamo ai mondiali!

Antonio riccardiAntonio Riccardi, Arbitro Capo FIGB
Arbitro capo responsabile EBL
vice Arbitro responsabile WBF

Vent’anni fa: finale di Coppa Italia al circolo industriali a Milano. Mancavano 16 mani. Una squadra era avanti di 32 imp. Mortarotti che faceva il commento guardò le mani e disse: “sono tutte mani piatte, non c’è alcuna possibilità di recupero.”
In rama stavano facendo vedere la coppia Astore-Lanzarotti. In queste sedici mani, non solo recuperarono 32 punti, ma gliene diedero altri 14 o 15 di differenza! Adesso tocca a voi.

carlo moscaCarlo Mosca, Campione europeo
coach della Nazionale Open vincitrice degli European Teams Championships nel 1999
coach della Nazionale Open vincitrice dei World Team Olympiad nel 2000
coach della Nazionale Femminile vincitrice degli European Teams Championships nel 2003

Alle ragazze voglio dire di tenere sempre duro e non mollare mai!
Questo è un gioco di nervi e l’unica cosa che conta è tenere duro.
Ai Campionati del mondo di tanti anni fa, Giorgio Belladonna fece un turno semplicemente disastroso.
Il capitano voleva comprensibilmente metterlo fuori, ma Belladonna si impose e fece una gara strepitosa. Sapete come finì? L’Italia vinse i mondiali. Quindi tenete sempre duro ragazze! E ricordate che se siete arrivate fin qui è perché valete.