Festival Montegrotto
Dalla Sala Nobile del Caffè Pedrocchi al Tergesteo di Montegrotto, passando da Galzignano e Abano Terme…

Una formula vincente dedicata ad un professore di Chimica
Era la metà degli anni ’60, quando venne a mancare il Prof. Bezzi, un illustre professore ordinario di chimica dell’Università di Padova e grande appassionato di bridge.
I soci del Circolo Filarmonico organizzarono, in sua memoria, un torneo a squadre presso la Sala Nobile e la Sala Egizia del Caffè Pedrocchi (uno dei tre grandi simboli della città di Padova, anche conosciuto come “il Caffè senza porte”).

pedrocchiLa formula riscosse da subito un enorme successo e vide la partecipazione di giocatori giunti anche dalle regioni limitrofe, per ricordare l’amico bridgista scomparso, ma anche perché il gioco a squadre era (ed è tuttora) una formula che piace ai giocatori più forti e competitivi.

Così, questo memorial a squadre venne organizzato anche l’anno seguente e richiamò a Padova un numero talmente elevato di giocatori provenienti anche da molto lontano da dover trasferire la sede di gioco presso le più ampie sale del Hotel Plaza.

Ma è nel 1970 che si ha la svolta.
Grazie alla sponsorizzazione dei Fratelli Barbieri, produttori di vari liquori, fra cui uno degli ingredienti dello spritz, l’aggregante bevanda popolare di origini venete, questa manifestazione iniziò ad assumere un tono e una portata internazionale.
Le iscrizioni iniziarono ad essere veramente tante, anzi troppe perfino per la capienza del più grande Hotel di Padova.
Arrivavano richieste di iscrizione anche dagli stati confinanti e la sede idonea, per non escludere nessuno, diventò la catena di quattro alberghi di Galzignano Terme.

sharifErano anni mitici sia per il bridge che per questa manifestazione. Consueta era la presenza dell’attore cinematografico Omar Sharif e non mancava mai la partecipazione dei giocatori del mitico Blue Team.

Nel 1987 il Festival si impreziosì proponendo anche un ambito trofeo: il Challenger.

Il Challenger
Il “Challenger” era una preziosa coppa d’argento che sarebbe andata in premio e rimessa in palio ogni anno, sino alla sua definitiva assegnazione alla squadra vincitrice di tre edizioni consecutive.

Insomma, una specie di Coppa Rimet del Bridge, con la differenza che la Coppa Rimet venne aggiudicata nel 1970 al Brasile ai danni dell’Italia, mentre il Challenger è ancora in bella vista – in una sala del Circolo Eremitani – in quanto dal 1995 venne tolta la possibilità della sua definitiva assegnazione ad una squadra.
Si decise, infatti,che ogni anno alla base della Coppa venisse apposto uno scudo d’argento con i nomi dei vincitori della storica competizione.

Il Festival cresce e continua a spostarsi…
Sempre nel 1995 il Festival si spostò ad Abano Terme nella prestigiosa sede del Teatro Pietro d’Abano.
Bella la sede, ma non comoda per arrivarci e parcheggiare le auto. Così, alla fine di una serata di gioco poteva accadere di vedere gruppi di bridgisti che passeggiavano frettolosamente per Abano Terme all’una di notte alla disperata ricerca del posto dove era stata parcheggiata l’auto.

Nel 2001 il Festival Internazionale ebbe un anno di arresto.

Ma l’anno successivo, grazie all’organizzazione di Pierluigi Malipiero e alla collaborazione di Lino Bonelli, il Festival ripartì alla grande, restando negli anni successivi un importante ed immancabile appuntamento bridgistico internazionale che si tiene nei primi quindici giorni di marzo presso gli alberghi Tergesteo e Petrarca di Montegrotto Terme.

E’ una manifestazione che ha mantenuto il suo eterno fascino e che ormai vede la partecipazione non solo di giocatori di tutte le regioni d’Italia ma anche di tante nazioni europee.

Il prossimo appuntamento per il Festival di Montegrotto sarà dal 17 marzo al 23 marzo 2014 con il seguente programma:

lunedì 17 e martedì 18 marzo: simultanei light
martedì 18 e mercoledì 19 marzo: Torneo nazionale “Cento in due”
mercoledì 19 e giovedì 20: Torneo nazionale coppie miste o signore
giovedì 20 e venerdì 21: Torneo nazionale coppie libere
da venerdì 21 a domenica 23: Torneo internazionale a squadre libere

[message_box title=”Bacheca per trovare compagno” color=”green”]

Gli organizzatori raccolgono i nominativi di chi cerca compagni per il Torneo a squadre.
Pierluigi Malipiero: 348 7061605
Lino Bonelli: 349 4308556

[/message_box]