Ciao Maurizio,
sottopongo alla tua attenzione quanto accaduto ieri sera durante il simultaneo del giovedì.
10 tavoli, bye, penultimo turno di gara. Arbitro impegnato al tavolo precedente per un attacco fuori turno.


Nord chiama l’Arbitro, dopo aver aperto lo score del board 3 ed aver registrato il risultato di 2PiccheX m.i. sulla linea E/O.
All’arrivo dell’Arbitro Nord lamenta il fatto che, non essendo stata Alertata alcuna licita da parte di Est né durante il periodo licitativo né prima dell’attacco da parte di Ovest, la propria linea sia stata danneggiata.
Ovest di rimando comunica all’Arbitro che la lagnanza sia avvenuta solo all’apertura dello score e che quindi la linea N/S si possa “giocare” il doppio board.
Si precisa che la linea N/S è composta da due buoni giocatori, la linea E/O da GM e sponsor.
Nord si produce nella spiegazione del suo Contro, in quanto sapendo delle Quadri naturali a destra, tenta con la 4/3 nei nobili di giocare un parziale negli stessi.
Il Contro di Sud finale è una proposta di punire la linea E/O che Nord ha accettato.
Est si è dimenticato di Alertare il 2Quadri come in effetti da sistema risulta essere: monocolore nobile sull’apertura avversaria di 1SA. Come si può evincere dal diagramma si è poi ricordato di tale accordo in quanto ha dichiarato le Cuori non passando sul palo Contrato che possiede.
L’Arbitro si è consultato telefonicamente con un collega impegnato nella stessa competizione in un altro circolo e la prima impressione anche del collega è stata quella di lasciare il risultato al tavolo penalizzando del 10% del top la linea E/O.
Sulla prima decisione ha prevalso inizialmente la mancata autoprotezione da parte di N/S che essendo buoni giocatori difficilmente potevano non essersi accorti della strana situazione creatasi al tavolo e solo successivamente a score aperto lamentavano il danneggiamento.
Per quanto potesse permettere il tempo a disposizione, l’indagine ha coinvolto come esperto Ennio Nardullo che mentre in un primo momento lasciava spazio ad una possibile alternativa al primo Contro di Nord successivamente propendeva per il ripristino del par della mano togliendo il Contro di Sud evidenziando il potenziale danneggiamento per la linea stessa.
L’Arbitro quindi essendo ora tarda inviava la classifica con un risultato artificiale in attesa del tuo parere dopo aver informato entrambe le linee che si sarebbe direttamente rivolto a te.
Ti ringrazio come sempre per la collaborazione.
Fabrizio Pozzi (PZZ001, Ass. Bridge Torino)

Ciao Fabrizio,
cominciamo col dire che io non userei l’approccio c.d. “mancanza di auto protezione”, o quanto meno non esclusivamente. Non lo farei in generale, per un motivo spiegato durante la recente “Convention”: per N/S, fare domande in merito a 2Quadri sarebbe stato inappropriato in assenza di Alert. Tuttavia, si può anche ragionevolmente sostenere che questo non fosse più vero per Sud, al momento nel quale ha deposto il Contro fatale, visto che la licita era all’incirca finita, e, come si dice in Toscana con terminologia macabra, ma efficace tipica dei giochi di carte “il morto era sulla bara”. Però, devo ricordare che il danno sofferto dalla coppia N/S era precedente a quel momento: il punto cruciale è infatti quello nel quale Nord è chiamato a licitare su 2Quadri, perché è in quel momento che si verifica la prima infrazione. Naturalmente, per rispondere alla fatidica domanda: “cosa sarebbe successo senza l’infrazione?”, ovvero se 2Quadri fosse stato Alertato, dovrai interpellare degli esperti, ma sospetto che il responso unanime (o quasi) sarà che sarebbero Passati. Inoltre, c’è stata una seconda infrazione: anche 2Cuori andava Alertato. Se fosse stato fatto, questo avrebbe portato alla scoperta dell’arcano, e poiché questo sarebbe venuto fuori (probabilmente) prima che Sud chiamasse, l’Arbitro avrebbe ancora fatto in tempo a far tornare indietro la licita, fino a Nord, consentendogli di ritirare il suo Contro.
Se Nord dice Passo su 2Quadri, è facile capire cosa sarebbe successo: 2Cuori da Est, 2Picche da Ovest e tutti Passano.
Per quello che riguarda E/O, il contratto da segnarsi era dunque quello di 2Picche, ma rimangono ancora due questioni in sospeso:
a) Sebbene al tavolo siano state realizzate otto prese, il contratto può cadere, e di fatto è stato regalato da un controgioco mediocre. Ci dobbiamo dunque chiedere se questo sarebbe avvenuto anche con la spiegazione giusta.
b) In omaggio all’Articolo 12 del Codice di Gara, paragrafo C1b, ci dobbiamo chiedere se N/S non abbiano contribuito al loro danno attraverso un errore gravissimo, tale da giustificare l’applicazione del principio c.d. “conseguente-susseguente”. In questo ambito, sono due i punti da analizzare: il Contro su 2Picche, ed il controgioco.
Cominciamo dunque da a): al momento dell’attacco, e del successivo controgioco, la situazione era oramai chiara per N/S, per cui gli stessi niente posso reclamare da quel momento in poi. Otto prese, e dunque 2Picche fatte, è quanto dobbiamo certamente attribuire ad E/O.
Per quanto invece attinente a b), vale la pena ricordare che al momento nel quale ha detto Contro, Sud agiva nell’ambito di una situazione poco chiara, dato che sapeva che la sua linea deteneva la maggioranza dei punti, e che aveva qualche ragione di ritenere forzante il Passo del compagno. Anche il controgioco – e ciò che maggiormente rileva è l’attacco (QuadriA) – non è tale da rappresentare l’equivalente di una renonce (che, ricordo, è il parametro comunemente usato per valutare un “serio errore”). Anche per N/S, dunque, il punteggio da assegnarsi era quello di 2Picche lisce, fatte giuste.
Un affettuoso saluto,
Maurizio Di Sacco