Ciao Maurizio,
Ti volevo semplicemente chiedere se è lecito intervenire con il Contro, dopo l’apertura, con 8/9 PO o addirittura con 6, come di recente mi è accaduto. Siccome noto che accade sempre più spesso, mi chiedo se lo scopo e’ di “tirare un colpo” o indurre l’avversario a sbagliare, tipo psichica?
Ovviamente se questo non è Alertato ti porta a impostare il gioco con il morto in maniera errata, per poi sentirti dire dagli amici: ma come hai fatto ad andare sotto?
Ciao con affetto
Villa Antonio (VLN121, Sport Club Dil. Rapid)

Caro Antonio,
qualora una coppia voglia utilizzare il Contro anche con punteggi ben più bassi di quelli abituali, non ha che da Alertare, perché di limiti regolamentari non ce ne sono.
Se, quindi, due giocatori hanno invalso l’utilizzo di tale strumento, qualora non Alertino, e dal mancato Alert si debba ravvisare un danno, l’Arbitro non dovrà far altro che applicare l’Articolo 75 del Codice di Gara, paragrafo B, provvedendo a risarcire il danno medesimo.
Se, infine, un giocatore dovesse effettuare un Contro del genere a totale insaputa del compagno – quindi senza che sia sotteso ad alcuna consuetudine – allora potrebbe entrare in gioco la legislazione sulle psichiche, in particolar modo quando la mano posseduta dall’interferente fosse del tutto inadeguata a quella ritenuta valida nell’ambito degli accordi di quella coppia (l’Arbitro, naturalmente, deve approfondire questo aspetto).
Cordiali Saluti,
Maurizio Di Sacco