Duplicato con sipari. Attacco regolare a carta coperta. Si alza il sipario: l’attaccante ha diritto di chiedere al morto (o al proprio compagno) se la spiegazione di una dichiarazione avuta dal suo avversario di sipario collima con quella dell’altro?
In caso affermativo – oltre ad eventuali riserve in caso di presunto danneggiamento in sede licitativa – l’attaccante può cambiare la carta (mantenuta sempre coperta)?
Ti ringrazio anticipatamente e ti auguro – al solito – buon lavoro (prezioso, direi).
Aurelio Mascheroni (MSL035, Bridge Legnano)

P.S. Il quesito prende lo spunto da un recente Campionato Regionale a squadre in cui – giocando contro una coppia che aveva già avuto due incomprensioni – questa raggiunge il contratto di 7CuoriX, dopo aver spiegato la risposta di 5SA alla richiesta di 4SA come 3 Assi + Dama d’Atout. In realtà per uno dei due la richiesta era di Key Card e mancava un Asso; il Contro Lightner è stato – giustamente contro una coppia… normale – preso dal mio come ricerca di un taglio.
Con il risultato che puoi immaginare…

Ciao Aurelio,
la risposta è assai semplice: “no” e questo per più di un motivo.
Innanzitutto, perché così recita la specifica normativa del gioco con i sipari, e poi per la ratio di quella norma. In particolare:

  • Non è detto che un giocatore abbia diritto di sapere ciò che è stato detto dall’altro lato, perché può benissimo darsi che la spiegazione corretta sia quella da lui ricevuta; è poiché si ha il diritto a conoscere il sistema avversario, ma non eventuali errori dagli avversari commessi, si verrebbe così in possesso di un’informazione indebita.
  • Nel fare indagini di questo genere, si rischia di trasmettere una montagna di INA.
  • Il partito innocente non ha niente da perdere, dato che nel dubbio l’Arbitro deve assumere che fosse sbagliata quella spiegazione, delle due, che ha provocato un danno (se poi l’hanno provocato entrambe, sceglierà il caso più favorevole al partito innocente).

Carissimi Saluti, e grazie per le sempre gentili espressioni,
Maurizio Di Sacco